Kompany, eurogol e polemiche: “È stato frustrante! I compagni di squadra più giovani mi hanno detto di non tirare, ma io…”

Il difensore belga ha deciso la gara dell’Etihad contro il Leicester con un tiro vincente dalla distanza riportando il City in testa alla classifica davanti al Liverpool a una giornata dalla fine. Ma qualcuno non voleva che il capitano tirasse in porta…

di Redazione Il Posticipo

Se il pallone scotta… ci pensa Vincent Kompany! Non è la prima volta che il gigante belga sale in cattedra quando la Storia chiama il Manchester City. La porta del Leicester sembrava stregata: gli uomini di Pep Guardiola ci hanno messo settanta minuti per buttare giù il muro delle Foxes. Nei confronti del tecnico catalano sono piovute parecchie critiche per la prestazione della squadra, poi però è arrivato il siluro vincente dalla distanza di Kompany. Ma non è mancata qualche frecciata dal capitano ai suoi compagni di squadra nel post-partita…

POLEMICHE – Al City basterà vincere sul campo del Brighton per diventare campione d’Inghilterra per il secondo anno di fila. L’eroe di giornata Kompany ha raccontato le sue emozioni come riportato dal Daily Mail: “Non avevo ancora segnato in questa stagione, ma sento sempre che farò qualcosa nei grandi momenti”. Il belga però ha mandato una frecciata ai compagni di squadra: “Ero frustrato perché tutti mi stavano dicendo di non tirare e questa cosa è stata davvero fastidiosa. Non sono arrivato fino a qui perché i giocatori più giovani mi dicano se posso fare un tiro o meno”. Nel post-partita anche Guardiola ha fatto mea culpa: “Ho urlato ‘non tirare, Vinny, non tirare’. Ma è stato intelligente a non ascoltare la mia richiesta. È stato un gol incredibile, incredibile”.

FUTURO – Nemmeno un eurogol del genere però sembra aver cambiato qualcosa in chiave contratto: quello del giocatore belga scade il 30 giugno e al momento il City non sembra intenzionato a rinnovarlo. Ma Kompany non ha nessuna intenzione di smettere. “Non ho assolutamente intenzione di ritirarmi dopo la scadenza. Andrò a giocare a calcio altrove, farò esattamente quello che ho fatto oggi ancora per tutto il tempo che posso. Se parlate di emozioni, niente è ancora scritto nella pietra. Mostro una grande motivazione, credo”. Lo stesso Guardiola non ha potuto confermare se Kompany resterà nel club oltre la scadenza: “Alla fine della stagione vedremo. È una persona incredibile, mi ha aiutato molto quando sono arrivato qui. Questo club è quello che è per giocatori come Vincent”.  E sarà ancora campione d’Inghilterra per il secondo anno di fila lo sarà probabilmente per la sua sassata vincente.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy