Koeman furioso: “Var in Spagna? Solo contro il Barcellona”

Il tecnico olandese recrimina sul risultato finale.

di Redazione Il Posticipo

Ronald Koeman perde il suo primo clasico complice un discusso calcio di rigore assegnato dal VAR che ha valutato falloro il contatto fra Lenglet e Sergio Ramos. La maglia del centrale del Real Madrid si allunga vistosamente, ma secondo il tecnico olandese non c’erano gli estremi per assegnare la massima punizione. Le sue parole sono riprese dal Mundo Deportivo.

PER ME NO – Per Koeman, semplicemente, non è rigore. “Non è un rigore ne ho parato con l’arbitro e gli ho anche chiesto dei chiarimenti su come sia applicata la moviola qui in Spagna. Nelle ultime giornate il VAR va solo contro il Barcellona. Perché c’è solo il VAR contro di noi? Io credo che l’utilizzo della moviola in campo possa essere molto utile, purché sia applicata equamente a tutte le squadre. Lenglet afferra senza dubbio Ramos dalla maglia ma non può essere così grave da decretare un calcio di rigore. Questo tipo di prese ci sono in tutte le giocate di qualsiasi area di rigore. E comunque rivedendo la caduta di Ramos sono perplesso. Se tiri la maglia in quel modo si cade in avanti, non indietro”.

CALCIO – Si parla anche di calcio. “Volevamo avere il controllo del gioco, utilizzare Ansu come punti di riferimento in avanti per innescarlo alla ricerca della profondità alle spalle della linea difensiva del Real Madrid”. Il Barcellona, comunque ha perso 3-1. Al netto delle polemiche, c’è comunque da riflettere. “Dobbiamo comunque accettare il risultato finale della partita, parlarne, analizzarlo e capirlo. Non è stato un risultato positivo ma è mi è piaciuta molto la prestazione. E nonostante con questa siano già due le sconfitte in campionato, dobbiamo continuare su questa linea di lavoro “

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy