PSG a valanga, Koeman realista: “Dobbiamo riconoscere la loro superiorità”

Barcellona, un disastro. Contro Juve e PSG ha preso sette gol.

di Redazione Il Posticipo

Seconda sconfitta consecutiva in casa. Sette gol subiti e appena uno realizzato. Dopo lo 0-3 subito in casa dalla Juventus, il Barcellona ne prende quattro dal PSG, con buona pace di Koeman che avrà evidentemente cambiato idea dopo il confronto contro i francesi. Nessuno si aspettava un tracollo del genere. Una partita in cui è esplosa la stella di Mbappè eclissando quella di Leo Messi, che potrebbe essere alla sua ultima partita al Camp Nou con la maglia del Barcellona. Le parole del tecnico sono riprese da Sport.es

SUPERIORI – “Sicuramente nel secondo tempo sono stati superiori, specialmente nel secondo tempo. Hanno dimostrato di essere più completi dal punto di vista fisico e tecnico. Abbiamo avuto qualche opportunità nel primo tempo poi siamo calati alla distanza. Occorre accettare la realtà e sperare di migliorare. In questo momento sono davanti a noi. Questo è il calcio. Siamo rimasti troppe volte in parità numerico. Abbiamo concesso troppe volte uno contro uno non abbiamo difeso bene, non siamo stati attenti, ma sono cose che possono capitare. Il PSG ha dimostrato di essere comunque più forte, non resta che accettarlo. Sapevamo di giocare con una grande squadra, di grande esperienza. C’è ancora una partita da giocare ma è difficile ribaltare un 4-1 anche perché abbiamo perso in casa. Abbiamo poche possibilità di ribaltare la situazione”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy