Koeman, “discorsetto” a Messi: l’olandese è inflessibile, ma Leo insoddisfatto…

Koeman, “discorsetto” a Messi: l’olandese è inflessibile, ma Leo insoddisfatto…

Dall’Argentina si parla di un incontro poco amichevole, fra la Pulce il neo allenatore del Barcellona.

di Redazione Il Posticipo

Koeman – Messi, primo incontro… non benissimo.  Come riportato da deportes cuatro  e ripreso da Infobae, quello fra l’argentino e il neo allenatore del Barcellona non ha regalato certezze, anzi sembra sia stato anche poco amichevole.

DURO – Secondo quanto riportato dall’Argentina, l’ex commissario tecnico dell’Olanda ha parlato molto chiaramente a Messi. Vuole cambiare la squadra. E invertire la rotta. E per riuscirci ha in mente di ripulire lo spogliatoio. Le prime indiscrezioni parlano di un incontro che ha lasciato perplesso l’argentino. Koeman è stato glaciale e ha avvisato che non vi sono privilegi. Per nessuno. E che tutte le “licenze” concesse negli ultimi anni erano finite.

AUTOGESTIONE –  Sembra che Koeman sia stato categorico. Messi è e resta la pietra angolare della squadra e la squadra continuerà, qualora decidesse di restare, ad essergli cucita addosso, ma è anche arrivata una precisione. Messi, sebbene ne abbia scritto la storia,  non è più importante del Barcellona. Fra le pieghe della discussione filtrerebbero alcuni elementi che avrebbero infastidito la Pulce, avvertita che l’autogestione dello spogliatoio sarebbe finita, poiché la sua idea è ben diversa. Porre fine a tutte le cattive abitudini della squadra. Concetti che hanno evidentemente insoddisfatto e sorpreso Messi.

CONSEGUENZE – Facile immaginare che questo “gelo” potrebbe generare delle immediate conseguenze. Un Messi insoddisfatto dal colloquio con Koeman, dopo aver “avvisato” che si sentiva più fuori che dentro al progetto del club, diviene un Messi… ancora più cedibile. L’Inter continua a monitorare la situazione, ma alla finestra ci cono anche i club di Manchester e il Paris Saint Germain pronto a rilanciare alla grandissima in Europa dopo la delusione patita in finale contro il Bayern.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy