Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Knight spaventa il calcio inglese: “Ho visto scene orribili, la scelta di continuare è del governo…”

STOKE ON TRENT, ENGLAND - DECEMBER 23: Dele Alli of Tottenham Hotspur reacts as he takes his seat in the stands after being substituted off during the Carabao Cup Quarter Final match between Stoke City and Tottenham Hotspur at Bet365 Stadium on December 23, 2020 in Stoke on Trent, England. The match will be played without fans, behind closed doors as a Covid-19 precaution.  (Photo by Michael Regan/Getty Images)

Per il parlamentare inglese Julian Knight, i calciatori dovrebbero mostrare buonsenso.

Redazione Il Posticipo

Si parla di "mondo del calcio". Eppure, le società e i calciatori appartengono esattamente allo stesso mondo di cui fa parte l'intera società. Partendo da questo presupposto, il parlamentare inglese Julian Knight, spaventa il calcio inglese: a suo avviso i calciatori dovrebbero smetterla di abbracciarsi per festeggiare i gol fatti. E anche prendere in considerazione uno stop.

POLEMICHE  - La preoccupazione per l'emergenza covid  nel Regno Unito è allarmante. La curva non si fredda, le persone continuano ad ammalarsi e a morire, ma il calcio va avanti, come d'accordo con il Governo, nel rispetto del protocollo sanitario per garantire la massima sicurezza prima di allenamenti e delle partite. Qualsiasi giocatore viene sottoposto continuamente ai test per il coronavirus e qualora risultasse positivo andrebbe in isolamento. Professionisti controllatissimi, insomma. Tranne che... nell'esultanza. In Inghilterra se ne è parlato parecchio. E come riportato dal  Guardian  Julian Knight presidente del comitato per il digitale, la cultura, i media e lo sport, ha espresso il proprio punto di vista. "Queste persone sono ammirate, sono presi a modello, e non rispettare alcuna forma di distanziamento sociale in questo modo - in un momento di emergenza nazionale - è senza cervello nella migliore delle ipotesi e negligente nel peggiore".

 MANCHESTER, ENGLAND - DECEMBER 20: Sir Alex Ferguson is seen watching from the stand during the Premier League match between Manchester United and Leeds United at Old Trafford on December 20, 2020 in Manchester, England. The match will be played without fans, behind closed doors as a Covid-19 precaution. (Photo by Nick Potts - Pool/Getty Images)

ABBRACCI -  Il parlamentare ne fa una questione morale. Evitare gli abbracci è, a suo avviso, un gesto di rispetto nei confronti di chi rischia la vita nelle strutture sanitarie. Inoltre invita i calciatori a non indurre la popolazione a comportamenti sbagliati. "Alcune scene che abbiamo visto trasmettono un messaggio orribile. Credo che la decisione sulla possibilità di continuare lo sport d'élite  sia di competenza degli organi di governo e degli esperti sanitari ma al momento comincio a chiedermi se il torneo europeo riprogrammato dell'estate sarà giocato, come era stato preventivato, in 12 paesi".