Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Klopp: “Volevamo il terzo gol ma dovevamo controllare la partita. In Spagna come se fossimo 0-0”

Klopp, lo specialista: il tecnico del Liverpool ha vinto tutte le sue quattro semifinali giocate in Champions League in casa. Una percentuale del 100% che lo colloca ovviamente in vetta a questa speciale classifica in compagnia di Lippi e ...

Redazione Il Posticipo

Klopp, lo specialista: il tecnico del Liverpool ha vinto tutte le sue quattro semifinali giocate in Champions League in casa. Una percentuale del 100% che lo colloca ovviamente in vetta a questa speciale classifica in compagnia di Lippi e  Hitzfeld. Le parole del tecnico dei reds sono riprese dalla BBC.

PAZIENZA - Al netto del record, una vittoria importante, perché maturata con pazienza e consapevolezza dei propri mezzi nel trovare una soluzione al rompicapo tattico di Emery. Il Villarreal si è presentato ad Anfield rimaneggiato in attacco e con il chiaro intento di limitare i danni. Il Liverpool, nonostante un primo tempo farraginoso, non ha mai perso la testa né il filo del gioco. E non si è lasciato irretire dalla ragnatela di Emery. Due gol in due minuti collocano il Liverpool in una posizione di indubbio vantaggio. "Già nel primo tempo, pur non riuscendo a segnare, non abbiamo concesso occasioni cercando di creare gioco. La squadra ha provato a giocare fra le linee poi nella ripresa abbiamo trovato il gol. Siamo andati alla ricerca del terzo, pensando soprattutto a controllare la partita. Era importante avere ben in pugno la partita senza concedere gol".

RITORNO - Un 2-0 che costringerà il Villarreal a giocarsi i 90' in Spagna con un atteggiamento totalmente diverso. E negli spazi i reds potrebbero esaltarsi con le loro qualità offensive. "Era un po' quello che volevamo ci siamo riusciti ma la Champions insegna che dobbiamo rispettare l'avversario anche al ritorno. I ragazzi hanno interpretato benissimo la partita e l'hanno giocata esattamente come volevamo impostarla. Abbiamo segnato due gol siamo a metà dell'opera ma giochiamo contro una squadra molto organizzata. Non è finita, siamo consapevoli che c'è un'altra partita da giocare. Nel ritorno ci sarà anche Moreno, quindi sarà difficile. Andremo in Spagna con la consapevolezza di aver giocato solo il primo tempo. E partiremo con l'idea di essere ancora sullo 0-0".