Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Klopp sconsolato: “Sembrava non ci fosse più convinzione”

Klopp sconsolato: “Sembrava non ci fosse più convinzione” - immagine 1
Il tecnico ha messo in dubbio anche la convinzione e la concentrazione dei suoi calciatori.

Redazione Il Posticipo

Jurgen Klopp sconsolato a fine partita. Il Liverpool incassa una nuova sconfitta contro il Brentford. Ko difficile da assorbire complice anche delle scelte destinate a far discutrere. Come riportato da Skysports, il tecnico ha spiegato le sue scelte e le sensazioni che questa sfida gli ha lasciato.

VAN DIJK

—  

Chiarito il perché del cambio di Van Dijk. "Virgil ha sentito un qualcosa al muscolo e di solito è un ottimo giudice di questo controllore di sé stesso. Anche i fisioterapisti erano abbastanza felici della nostra scelta quando gli ho detto di non correre rischi. Non è un infortunio, ma una scelta precauzionale. Le altre due sostituzioni invece sono state esclusivamente tattiche e dopo il loro ingresso la squadra è migliorata per velocità ed intensità. Sul 2-1 eravamo molto più vicini a segnare il pareggio che loro a segnarne il terzo, ma Brentford ha lasciato tutto in campo. Ovviamente non sono contento, specialmente per come sono maturate le loro reti, sapevamo che i nostri avversari erano particolarmente pericolosi sui calci piazzati. Non è stata una partita di alto livello".

Klopp sconsolato: “Sembrava non ci fosse più convinzione”- immagine 2

CONVINZIONE

—  

Klopp ha messo in dubbio anche la convinzione e la concentrazione dei suoi calciatori. "Non è stata una partita di alto livello, ma abbiamo comunque avuto delle occasioni. Il secondo gol è un regalo per il Brentford e se ci ripenso sono ancora davvero molto arrabbiato. Non è una bella sensazione. Quel che mi spiace è prendere atto che il Liverpool abbia combattuto ma sia stati comunque responsabili della sconfitta. Il Brentford ha tutto il mio rispetto, ha saputo sfruttare i nostri errori, esattamente come il Liverpool non è riuscito a concretizzare le opportunità create. Dopo due partite così intenso, sembrava che la convinzione non ci fosse più".