Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Klopp rassicura i tifosi: “Salah resterà qui, lo vuole lui e anche noi”

(Photo by Peter Powell - Pool/Getty Images)

L'ex calciatore di Fiorentina e Roma ha parlato di "richiesta non eccessiva" una "non follia".

Redazione Il Posticipo

Salah resterà al Liverpool. Pensieri e parole di Jurgen Klopp che, come riportato dal Liverpool Echo, ha espresso il suo parere sulla permanenza del fuoriclasse egiziano impegnato in Coppa d'Africa. Il tecnico, in conferenza stampa prima della sfida con l'Arsenal, si è soffermato a lungo sul rinnovo dell'egiziano e sul caso dei falsi positivi ha chiuso immediatamente la questione. "Pensavamo che i primi risultati dei test fossero corretti. Poi abbiamo effettuato un nuovo test, un giorno o un giorno e mezzo dopo, e sono risultati negativi. Quindi devi fare un terzo test. E tra la prima e la seconda, e la seconda e la terza prova, non possiamo comunque utilizzare i giocatori".

TRATTATIVA - L'ex calciatore di Fiorentina e Roma ha parlato di "richiesta non eccessiva" una "non follia". Klopp ha la sua idea al riguardo. "In primis, penso che sia davvero pericoloso parlare di interviste quando non hai parlato tu stesso con il giocatore ma questa situazione non riserva nulla che sarebbe stato inaspettato. So che Momo vuole rimanere. E noi vogliamo che resti. La trattativa però richiede tempo, non posso cambiare questa situazione e c'è anche una terza parte coinvolta, compreso l'agente, ma non c'è nulla di cui preoccuparsi, è un percorso normale e nessuno deve preoccuparsi. Anzi credo che i tifosi siano molto più sereni dei giornalisti".

PROSPETTIVE - Klopp vuole trattenere Salah anche perché si parla di un calciatore che secondo il tecnico tedesco può dare ancora tantissimo anche superando i 30 anni. "Salah è un top player, è un calciatore incredibile, ha scritto pagine indimenticabili con il Liverpool mettendo a segno tante reti fantastiche. Credo che anche il futuro prossimo sia dalla sua parte perché è un calciatore di grande carattere e determinazioni. Ha l'atteggiamento giusto, regge dei ritmi di lavoro incredibili, senza sbagliare mai, conosce il suo corpo, sa cosa fare. E poi ha grande umiltà e voglia di apprendere. Ascolta i consigli degli esperti, cerca di migliorare continuamente ogni suo aspetto allenandosi senza sosta sia in campo che in palestra. Sono assolutamente convinto che non disperderà nessuna delle sue potenzialità nei prossimi anni. Anzi, potrà anche migliorare".