Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Klopp, occhio al nemico di sempre: il mese di gennaio

Klopp, occhio al nemico di sempre: il mese di gennaio - immagine 1

Il Liverpool ha alleggerito l'amarezza del Blue Monday con la vittoria contro il Brentford. E adesso il tecnico è chiamato a superare il nemico più ostico. Il mese di gennaio che storicamente gli ha regalato ben poche soddisfazioni.

Redazione Il Posticipo

Il Liverpool ha alleggerito l'amarezza del Blue Monday con la vittoria contro il Brentford. Che sia di buon auspicio anche perché adesso Klopp è chiamato a superare il nemico più ostico. Il mese di gennaio che storicamente gli ha regalato ben poche soddisfazioni.

DEPRIMENTE - Il lunedì 17 gennaio è considerato, secondo uno studio dell'Università di Cardiff, il giorno più deprimente dell'anno a causa di diversi fattori. Il meteo, i sensi di colpa per gli sprechi legati alle feste natalizie e la stanchezza accumulata dopo la prima settimana di lavoro pieno dopo le feste. Ancor più triste, dati alla mano, come riportato dal Liverpool Echo, è il mese di gennaio di Klopp. Nel 2017, il Liverpool ha vinto solo una delle nove partite a gennaio e, con Sadio Mane in servizio nella Coppa d'Africa, è stato eliminato da entrambe le coppe nazionali e ha detto addio alla corsa per il titolo.  Non molto meglio dell'anno precedente quando ha vinto solo tre vittorie su nove.

TRISTE - Un po' migliore, ma non felice, il 2018 quando, fresco dell'arrivo di van Dijk, il Liverpool non è riuscito comunque a centrare  un gennaio positivo  iniziato con le vittorie contro Burnley e Everton e Manchester City ma concluso con una triste sconfitta a Swansea City, la  prima sconfitta in 19 partite e una mesta uscita dalla FA Cup per mano del WBA. Nel 2019, i Reds hanno subito l'unica sconfitta della stagione di Premier League contro il Manchester City. Un ko decisivo, che ha fatto il paio  con un frustrante stallo per 1-1 in casa contro il Leicester City e altri quattro pareggi in sei partite di campionato che sono costati di fatto il titolo.

ECCEZIONE - Unica eccezione nel 2020, quando il Liverpool ha vinto sei delle sette partite, inclusi alcuni scontri diretti di grandissima importanza per il raggiungimento del primo titolo dopo 30 anni. Eliminato l'Everton in FA Cup e vittoria importantissima con lo United ad Anfield. L'anno successivo, però, complici infortuni e cali di forma, il generale inverno è tornato a farsi sentire. Il Liverpool ha perso a Southampton in Premier League, e ha interrotto la striscia di imbattibilità casalinga di 68 partite con il  Burnley prima di scivolare fuori dalla competizione nel quarto turno di FA Cup contro il Manchester United.