Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Klopp: “Liverpool da Dr Jekyll e Mr Hyde. Non abbiamo riaperto la Premier, è solo più incerta”

Klopp: “Liverpool da Dr Jekyll e Mr Hyde. Non abbiamo riaperto la Premier, è solo più incerta” - immagine 1

Il Liverpool ha centrato una vittoria pesantissima in un mese che di solito gli risulta particolarmente complicato.

Redazione Il Posticipo

Il Liverpool vince con il Crystal Palace e accorcia la classifica. Sono nove e potenzialmente sei, adesso, i punti di distacco dal City. Klopp, al termine di una partita caratterizzata da episodi discussi non parla di Premier riaperta. Le dichiarazioni del tecnico sono riprese dalla BBC.

GENNAIO - Il Liverpool ha centrato una vittoria pesantissima in un mese che di solito gli risulta particolarmente complicato. E quando gennaio è positivo, spesso lo è anche la stagione. Lo dice la storia di Klopp. "Questi tre punti hanno un peso enorme, anche perché questo periodo, per noi, è storicamente molto difficile. Siamo riusciti a centrare la vittoria senza tre giocatori impegnati in Coppa d'Africa e con pochi ricambi ma questa squadra ha già dimostrato le sue qualità. E contro il Palace ha fatto capire quanto siamo follemente bravi quando giochiamo con attenzione e determinazione. Per 35 minuti la squadra ha giocato un calcio eccezionale. Poi però la squadra ha perso concentrazione ed ha mostrato anche una certa sciatteria permettendo ai nostri avversari di restare in partita. Ci sono stati momenti in cui abbiamo giocato un calcio da Dr Jekyll e mr Hyde. Non ho una vera spiegazione per questo".

Klopp: “Liverpool da Dr Jekyll e Mr Hyde. Non abbiamo riaperto la Premier, è solo più incerta”- immagine 2

RIAPERTA - A questo punto è legittimo pensare di poter riaprire il campionato. Klopp spegne gli entusiasmi. "Sono molto contento di come la squadra ha risposto a questo periodo. Sapevamo benissimo che gennaio sarebbe stato un mese parecchio complicato per noi, ma sono più che soddisfatto di come abbiamo gestito queste settimane. Non credo che si possa parlare di campionato riaperto anche perché manca ancora troppo tempo. Non credo sia necessario parlarne, il nostro principale obiettivo deve restare quello di vincere più partite possibile senza fare calcoli perché ogni giornata, in Premier, nasconde delle insidie. Certamente questa vittoria rende un po' più eccitante e incerta la competizione ma credo che tutto si deciderà negli ultimi mesi".