Klopp ignora Guardiola: “Non ho pensato nemmeno per un secondo allo scontro col City”. Pep invece dà… dei tuffatori ai Reds

Il Liverpool è in testa alla Premier League con 6 punti di vantaggio sulla squadra di Pep Guardiola. In questo momento però Jürgen Klopp pensa a qualsiasi cosa tranne che allo scontro ad Anfield: il tedesco si sente superiore oppure non ha detto la verità? Il manager catalano la sta vivendo diversamente…

di Redazione Il Posticipo

Il Liverpool di Jürgen Klopp vola, un po’ col fiatone… ma vola! I Reds hanno vinto in rimonta in casa dell’Aston Villa, riuscendo a mantenere i 6 punti di distanza dal Manchester City dopo undici giornate di Premier League. Domenica le due squadre si sfideranno nella bolgia di Anfield per decidere chi è il migliore, qualche mese dopo lo scontro in Community Shield vinto ai rigori dalla squadra di Pep Guardiola. Il Liverpool può spedire i Citizens a 9 lunghezze di distanza, che sarebbero un abisso dopo sole 12 giornate, Klopp però in questo momento non ci sta pensando affatto.

PENSIERO GENK – Gli scontri diretti dello scorso campionato hanno strizzato l’occhio al Manchester City: dopo lo 0-0 di Anfield all’andata, gli uomini di Guardiola hanno vinto al ritorno 2-1, riaprendo una Premier League che sembrava compromessa, e a fine stagione si sono confermati campioni d’Inghilterra per il secondo anno consecutivo. Klopp spera che quest’anno le cose vadano diversamente, ma al momento sta ignorando il problema. Il tedesco ha in testa ben altro come riportato dal Mirror: “Non ho pensato nemmeno per un secondo alla sfida col City. Non ho idea nemmeno degli altri risultati della Premier e non ho chiesto niente a nessuno, non era importante in questo momento”. Dopo la vittoria in rimonta sul campo dell’Aston Villa grazie soprattutto a uno strepitoso Sadio Mané, la testa di Klopp è tutta per la Champions League. Martedì ad Anfield arriva il Genk che i Reds hanno battuto 4-1 all’andata: Giochiamo col Genk e poi col City, adesso pensiamo solo al Genk”. È la verità?

“IL LIVERPOOL SIMULA” – Klopp ha la testa alla Champions… Guardiola invece pensa al Liverpool e anche parecchio. Il manager catalano ha commentato la vittoria dei Reds nel post-partita di City-Southampton e non è stato tenerissimo nei confronti di Mané, che prima di segnare era stato ammonito per simulazione: “Il Liverpool ha vinto spesso così e ci è riuscito perché ha un un talento speciale. A volte sono bravi a tuffarsi, a volte sanno segnare gol incredibili all’ultimo minuto”. La frecciata ha fatto passare le altre considerazioni in secondo piano. Guardiola pensa ai Reds e prova a scrivere la storia. L’ultimo successo dei Citizens ad Anfield risale a 14 anni fa: il 3 maggio 2005 i Citizens hanno vinto 2-1 trascinati dalla doppietta di Nicolas Anelka. Da allora di acqua sotto i ponti ne è passata parecchia…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy