Klopp giustifica le promesse mancate a un tifoso dell’Everton…

Klopp giustifica le promesse mancate a un tifoso dell’Everton…

Pausa forzata di campionato: Klopp, impegnato in un gioco da tavolo con un tifoso dell’Everton che lo mette in difficoltà con alcune domande scomode.

di Redazione Il Posticipo

Pausa forzata di campionato: Klopp, considerato che il derby è stato rinviato, si è impegnato in un gioco da tavolo con un tifoso dell’Everton. E non è stato facile. Messo in difficoltà come e quanto Ancelotti sul campo… dialettico, come riportato dal Liverpool Echo, il tecnico dei reds ha spiegato il senso di alcune dichiarazioni all’interlocutore che gli “rinfaccia” la sua prima conferenza stampa… in cui Klopp aveva promesso il titolo

CHIARIMENTO – “Non ho detto questo”. Era il 2015 e Klopp disse: “Tra quattro anni, sono abbastanza convinto che vinceremo il titolo“. Ogni riferimento alla Premier è stato più o meno puramente casuale. Klopp tuttavia si divincola alla grande. “Non ho detto il campionato. Ho detto che avremmo vinto. E se sono qui, probabilmente ho vinto qualcosa“. Più di qualcosa… la Champions. Anche se Anfield chiede la Premier. Il rapporto con lo stadio è molto particolare. “È un posto eccezionale, ha un’atmosfera incredibile. Non è sempre stato così perché all’inizio, forse non è stato offerto il calcio che volevano vedere, ma uscendo da lì non ti ci abitui mai ad essere onesto al 100%. È bello. Molto trascinante“.

VITTORIA  – Ridendo e scherzano sulle “promesse da marinaio” Klopp ha poi approfondito con il suo interlocutore il rapporto con la vittoria. E ricorda la Champions. “Era la terza volta che mi giocavo un titolo in finale. Non è che non sentissi la pressione. Quando abbiamo vinto è stato un sollievo ed è stata la cosa più bella che mi sia mai capitata. Anche perché ho realizzato che è stato un momento bello anche per la mia famiglia. Loro hanno sofferto ancora di più me quando ho perso le finali. Sono abbastanza bravo a gestire le sconfitte. Non perché non voglio vincere, ma perché ho deciso che non mi sarei lasciato travolgere dalla delusione dell’insuccesso“.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy