Klopp esalta Alisson e Salah: “Che assist e che gol. Una partita straordinaria”

Klopp esalta Alisson e Salah: “Che assist e che gol. Una partita straordinaria”

Il Liverpool si fa perdonare l’unico mezzo passo falso della stagione. Gli unici punti lasciati per strada in un percorso netto erano quelli all’Old Trafford. I conti, però, sono stati regolati ad Anfield.

di Redazione Il Posticipo

Il Liverpool si fa perdonare anche l’unico mezzo passo falso in Premier League. I Reds sono ancora imbattuti in questa stagione, vincendo 20 delle loro 21 partite di campionato. Gli unici punti lasciati per strada in un percorso netto erano quelli all’Old Trafford. I conti, però, sono stati regolati ad Anfield: due a zero ai rivali storici e campionato virtualmente finito. Ormai è solo questione di tempo.

GOL – Klopp è ovviamente soddisfatto della vittoria contro lo United. Le sue parole in conferenza stampa sono riportate da Liverpool Echo: “Davvero una bella partita. Abbiamo dominato per lunghi periodi del match e giocato straordinariamente bene. Quando abbiamo visto la loro formazione ci è stato chiaro cosa volessero fare e abbiamo utilizzato gli spazi abbastanza bene. Non abbiamo sfruttato tre o quattro occasioni e alla fine ci siamo dovuti anche difendere. Poi ci hanno pensato Salah e Alisson. Che assist, e che gol! A volte diamo per scontato un risultato positivo. Preferirei che segnassimo di più, non che questo mi renda nervoso, sono situazioni oggettive. Abbiamo chiaramente meritato di vincere“.

ANFIELD – Atmosfera allo stadio straordinaria. Anfield ha trascinato il Liverpool. E viceversa. Giocare in uno stadio del genere è indubbiamente un vantaggio. “Adoro l’atmosfera sugli spalti e in campo. Se però noi non giocassimo così, l’atmosfera non sarebbe questo. Anche vero, però, che se non ci fosse questo calore, noi non giocheremmo così. Credo che comunque questo Liverpool generi moltissima passione, anche per chi è in salotto davanti alla televisione. È qualcosa di eccezionale.  Loro hanno tutto il diritto di  cantare. Sarebbe strano se non fossero di buon umore. La verità, però è che noi dobbiamo restare assolutamente concentrati sul gioco e sul campionato. Non è ancora accaduto nullo. Non c’è ancora nessuna festa a cui partecipare“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy