calcio

Klopp e il contrappasso dei portieri: primo per…errori altrui

Il Liverpool ancora una volta deve dividere il merito con il portiere avversario. Speroni, portiere del Crystal Palace, regala letteralmente due punti ai Reds. E sommando quelli con l'Everton...

Redazione Il Posticipo

Il Liverpool mantiene invariato il vantaggio in attesa del risultato del Manchester City. Il protagonista di giornata, nonostante la vittoria Reds è il portiere avversario: Julian Speroni, quarant'anni da compiere, condanna l'ottima partita del Crystal Palace on una goffa (eufemismo) uscita in occasione gol del 3-2.

PORTIERE -Non è la prima volta che gli uomini di  Klopp si ritrovano punti caduti, nel senso più pieno del termine, dal cielo. Speroni, oggi, consegna due punti al Liverpool in una partita complicata, spingendo incomprensibilmente il pallone nella propria porta. Proprio come Pickford, nel derby, blocca il pallone sulla parte alta della traversa, rimettendolo in campo, e regalando ad Origi il gol della vittoria all'ultimo secondo di gioco. Benedetti portieri, dunque: proprio quel ruolo che ad Anfield ha creato più di una polemica. Prima Mignolet, reputato non all'altezza dello stemma del Liverpool, poi Karius, protagonista in negativo di una finale di Champions League che difficilmente potrà essere dimenticata. Con l'arrivo di Alisson, i tifosi  sono decisamente più sereni, e, addirittura, si ritrovano ogni tanto ad usufruire di autentici regali dei portieri avversari.

CAMPIONATO -  Rimane dunque la sensazione che nei momenti chiave subentri la legge del contrappasso. E che la ruota giri dalla parte del Liverpool. Gli errori dei portieri avversari, il rigore sbagliato dal  City ad Anfield all'86', o i 3 punti conquistati contro lo United con i gol nati da deviazioni,  hanno portato in classifica punti pesanti. Quanto bastano per essere in testa, senza bisogno di una calcolatrice. Sia chiaro, la fortuna aiuta gli audaci. Klopp è riuscito a creare una squadra formidabile. E se anche il vento inizia a soffiare in direzione Merseyside, può essere la stagione giusta per riportare il titolo ad Anfield atteso invano da 29 anni.