Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Klopp cuore d’oro: lettera a un tifoso malato di cancro

Klopp cuore d’oro: lettera a un tifoso malato di cancro

Il tecnico tedesco protagonista di un gesto di rara sensibilità.

Redazione Il Posticipo

Il Liverpool ha iniziato nel migliore dei modi la sua stagione. Partenza lanciata con con 13 punti su 15 possibili nei primi cinque turni di Premier League vittoria contro il Milan ad Anfield nella prima giornata della fase a gironi di Champions League.

YNWA - Da quelle parti, però, più delle vittorie, conta però il forte spirito identitario, racchiuso nell'acronimo YNWA: You'll never walk alone. Non camminerai mai solo. Un inno, un sentimento, una realtà. Nessun tifoso del Liverpool si sentirà mai escluso dalla famiglia reds. Un principio che Klopp ha immediatamente fatto suo e che, con straordinaria sensibilità, ha espresso in una lettera a un tifoso che stava giocando la partita più importante della sua vita. A Cris, malato di cancro, Klopp ha scritto, di suo pugno, una lettera. Pubblicata postuma dal fratello del tifoso su twitter.

"Mio fratello ha ricevuto questa lettera da Jurgen Klopp mentre era in cura per il suo cancro. che gentiluomo"

STRAPPALACRIME - Un testo strappalacrime. "Caro Cris, Prima di tutto, spero che non ti dispiaccia se ti scrivo. Voglio solo che tu sappia che tutti all'interno della famiglia Liverpool sono al tuo fianco. Ci sono cosi tante persone che ci sostengono.  E ci sono momenti in cui mi fermo e penso a quanti supportano me e i miei giocatori. E la mia testa esplode. Ma il fatto che siamo tutti uniti è ciò che rende questo club così speciale. Spero che questa volta non gli dispiaccia che parli per tutti loro quando dico che siamo tutti con te. Non sono solo parole, è qualcosa che conta davvero. Quando ascolto i miei giocatori parlare di cosa li aiuta nei giorni difficili, una delle cose che tutti dicono è che il supporto del club e dei tifosi fa la differenza".

FAMIGLIA - Il tecnico si è poi soffermato sul concetto di famiglia.  "Un'altra cosa che mi dicono è che la loro famiglia è la cosa più importante per loro. Probabilmente non ho bisogno di dirtelo, perché mi è stato detto che hai una famiglia e degli amici splendidi intorno. E che tutti stanno facendo del loro meglio per supportarti. Non camminerai mai solo". E probabilmente, anche il fratello di Cris si sentirà meno solo.