Klopp: “Ci spiace molto perdere, ma possiamo uscirne. L’Infortunio di Henderson non ci fa bene”

Ennesima serataccia per i reds.

di Redazione Il Posticipo
klopp

Una serataccia per il Liverpool che perdendo il derby entra nella storia dalla porta sbagliata. Klopp ha eguagliato il record negativo di quattro sconfitte interne consecutive, stabilito da novembre a dicembre 1923 nella massima serie e ha bissato anche la striscia di ko casalinghi di un campione in carica detenuto, curiosamente, da entrambe le squadre di Liverpool: i Reds da novembre a dicembre 1923 e l’Everton da marzo ad aprile 1929.

CONQUISTATO – Fa un certo effetto pensare che il Liverpool abbia perso quattro partite consecutive di Premier League ad Anfield, subito dopo un’imbattibilità casalinga di 68 partite. Klopp non nasconde l’amarezza. “Siamo qui dopo aver perso 2-0. So quanto sia importante e ci spiace dal profondo del cuore. Preferisco tenermi comunque alcune buone indicazioni che mi ha lasciato la partita come la capacità di creare occasioni. Sono certo di poter superare questo periodo di negatività ma sono altrettanto consapevole che dobbiamo cambiare registro nei momenti decisivi. Nell’occasione della prima rete dovevamo difendere meglio. E smetterla di dover essere costretti a rincorrere la partita”.

LIVERPOOL, ENGLAND – JANUARY 21: Jurgen Klopp, Manager of Liverpool reacts during the Premier League match between Liverpool and Burnley at Anfield on January 21, 2021 in Liverpool, England. Sporting stadiums around the UK remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Peter Powell – Pool/Getty Images)

EVERTON – Klopp ha concesso anche l’onore delle armi all’Everton: “Hanno difeso con attenzione e grinta, anche se noi non siamo stati capaci di concretizzare in gol le occasioni che abbiamo avuto. Ho cercato di modificare formazione e modulo per creargli qualche problema in più. Inutile parlare del rigore, è arrivato talmente tardi da non essere decisivo ai fini del punteggio. Non ho neanche rivisto l’errore, ma l’insistenza delle domande mi insinuano il dubbio. L’arbitro non ha avuto dubbi”. Il tecnico tedesco è molto più preoccupato dell’infortunio capitato a  Jordan Henderson: “Tutto lascia credere che il contrattempo sia localizzato nella regione inguinale. Non è certo un periodo positivo per noi”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy