Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Klopp attacca l’arbitro Brych: “Per me c’era qualcosa di personale nei confronti di Manè…”

(Photo by Peter Powell - Pool/Getty Images)

Dopo la sconfitta dl Liverpool a Madrid, il tecnico si è lamentato dello scontro tra il senegalese e Lucas Vazquez sul risultato di 1-0 dei Blancos. Klopp voleva il rigore, il suo connazionale Brych non è stato d'accordo e anzi, a dire...

Redazione Il Posticipo

Pù che una rivincita di Kiev, almeno a giudicare dal risultato, è stato un remake. Il match dei quarti di finale di Champions League tra Real Madrid e Liverpool finisce 3-1, esattamente come la finalissima dell'edizione 2017/18. Stavolta non c'è Sergio Ramos, costretto in tribuna da un infortunio, mentre dall'altra parte manca ovviamente Karius, sostituito da un baffuto (e non irreprensibile Alisson), ma insomma, a festeggiare è di nuovo Zidane, che trova in Vinicius il...Bale della situazione. E anche tre anni dopo, non sono mancate le polemiche arbitrali, con protagonista uno degli attaccanti del Liverpool. Non Salah, che pure è l'unico ad andare a segno, ma Manè.

PERSONALE - A lamentarsi, come riporta Goal, è Jurgen Klopp, che sottolinea come una decisione arbitrale abbia cambiato tutto il corso del match per quel che riguarda il Liverpool. Il tecnico si riferisce allo scontro tra il senegalese e Lucas Vazquez sul risultato di 1-0 per i Blancos. Klopp voleva il rigore, il suo connazionale Brych non è stato d'accordo e anzi, a dire dell'allenatore dei Reds, ha cominciato a prendere di mira Manè. “Devo dire che non capisco come l'arbitro abbia gestito la situazione con Sadio. Per me era un qualcosa di personale perchè ha affrontato quella situazione, che era un fallo netto, come se fosse un tuffo o una cosa del genere. E da quel momento in momenti in avanti, ogni volta che Sadio è finito a terra non gli è stato fischiato neanche un fallo. E questo non è giusto".

 (Photo by Jason Cairnduff - Pool/Getty Images)

UN BUON ARBITRO - Un qualcosa di cui Klopp si è andato a lamentare personalmente, ma che, per ammissione del tedesco, non cambia i valori visti in campo. “Questo è quello che ho detto all'arbitro dopo la partita, che pensavo solamente che fosse stato ingiusto nei confronti di Sadio, tutto qui. Non è che cambi le cose. Non ci ha fatto perdere lui la partita, siamo noi che non siamo stati abbastanza bravi, ma questi sono momenti in cui serve un buon arbitro. Sarebbe già stato abbastanza". Insomma, Klopp dice e non dice. E di certo molti saranno pronti a vedere queste dichiarazioni come un modo per influenzare l'arbitro del ritorno, dove la missione del Liverpool è complicata ma non del tutto impossibile. Sarà questo l'obiettivo di Klopp? Beh, non si diventa mica campioni d'Europa per caso...

Potresti esserti perso