Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Klopp, ancora polemiche su Van Dijk: “Non lo si può costringere ad andare agli Europei!”

(Photo by Laurence Griffiths/Getty Images)

Klopp aveva spiegato che avrebbe aspettato Van Dijk "come una moglie aspetta il marito in prigione", ma quando si è reso conto che la stagione era ormai compromessa ha cominciato a pensare alla prossima. E gli Europei di mezzo lo preoccupano un po'!

Redazione Il Posticipo

Il crollo stagionale del Liverpool è complicato da spiegare nella sua interezza, ma ci si può andare vicino concentrandosi sulla difesa. Come ha spiegato Robertson, schierare venti coppie di centrali differenti in una stessa annata...non si augura neanche al peggiore dei nemici. A causa dei tanti infortuni, il club è andato alla disperata ricerca di difensori centrali nella finestra di calciomercato invernale: i Reds hanno puntellato la rosa con Davies e Kabak, ma il vero problema è un altro. I tempi di recupero per Van Dijk si sono dilatati al punto da rendere quasi impossibile il ritorno del difensore per questa stagione. E la presenza dell'olandese agli Europei continua a far discutere e soprattutto a fare arrabbiare il tecnico tedesco.

COSTRINGERE - Klopp a ottobre 2020 aveva spiegato che avrebbe aspettato Van Dijk "come una moglie aspetta il marito in prigione", ma quando si è reso conto che la stagione era ormai compromessa ha cominciato a pensare alla prossima. E una eventuale convocazione del suo difensore rovinerebbe parecchio i piani, perchè costringerebbe il tulipano a un tour de force per recuperare la forma prima dell'appuntamento continentale e a non riposare prima dell'inizio della Premier 2021/22. Ecco perchè, come riporta Goal, il tedesco ha spiegato che la federazione olandese...non può forzare la presenza del suo calciatore. "Il ginocchio di Virgil? Guardate, io non voglio tenerlo qui per forza, ma non si può neanche costringerlo ad andare agli Europei".

 (Photo by Peter Powell - Pool/Getty Images)

FORZARE - Un concetto espresso già più volte. "Virgil è abbastanza a lungo nel mondo del calcio da sapere che per giocare un torneo importante serve una preparazione lunga, serve giocare partite prima. Dopo uno stop da 10 mesi non è che ci si può allenare una settimana e si torna a giocare. Io prometto all'Olanda che non farò nulla per trattenerlo, ma non possiamo neanche forzare le cose affinchè lui vada all'Europeo e non abbiamo intenzione di farlo. Nessuno deve farlo, nè noi nè la nazionale olandese e neanche lo stesso Virgil. Al momento non si sa come andranno le cose, di certo si arriverà coi tempi molto vicini all'inizio del torneo. E a quel punto dipenderà solo da Virgil e da come sentirà il suo ginocchio". Ma se il giocatore vuole andare...chi lo ferma?