Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

King: “Haaland è un mostro, mangia come un orso mai visto uno come lui…”

King: “Haaland è un mostro, mangia come un orso mai visto uno come lui…” - immagine 1

L'attaccante del Watford ha parlato del possibile futuro del giocatore del Dortmund oltremanica rivelando sia l'appetito abnorme a tavola che il desiderio di andare a confrontarsi con il calcio inglese.

Redazione Il Posticipo

Haaland in Premier, parola di King. L'attaccante del Watford, compagno di squadra in nazionale dell'attaccante norvegese, come riportato dal Daily Mirror ha parlato del possibile futuro del giocatore del Dortmund oltremanica rivelando sia l'appetito abnorme a tavola che il desiderio di andare a confrontarsi con il calcio inglese.

UOMO MERCATO - Questo sarà il suo ultimo anno, con ogni probabilità, in Germania. E poi sarà oggetto del desiderio dei club di mezza Europa nella prossima finestra di mercato estiva. L'infortunio subito contro l'Ajax e le conseguenze subite dal Dortmund hanno reso l'idea di quanto il centravanti possa spostare gli equilibri. Per lui, con ogni probabilità, un futuro in un top club in Europa. Premier compresa.

King: “Haaland è un mostro, mangia come un orso mai visto uno come lui…”- immagine 2

PREMIER - King non esclude affatto l'eventualità di un clamoroso ritorno. Anzi. "So che Erling è molto legato a Leeds, ma non credo proprio che andrà a giocare lì, almeno non adesso, poi vedremo. In ogni caso, mi piacerebbe molto vederlo giocare in Premier League. L'ultima volta che l'ho visto ne abbiamo parlato e glielo ho anche detto. A mio avviso dovrebbe venire a giocare in Inghilterra è un campionato che si addice a lui".  King ha rilevato anche altri dettagli sul ragazzo cresciuto esponenzialmente anche da un punt0 di vista fisico oltre che realizzativo.

FAME - Non soltanto, però, fame di gol: come  ha sottolineato King, Haaland ha anche un certo, costante, appetito. "A volte mi sembra strano, per certi versi è un piccolo mostro. Mangia come un orso, non ho mai visto nessun altro mangiare come e quanto lui. Sta diventando sempre più grande, ma al netto di qualche intervista in cui a volte si chiude un po' è e resta un ragazzo simpaticissimo. Ha ancora i piedi per terra. A tutti gli effetti ha mantenuto tutto l'entusiasmo di un ragazzino che ancora si diverte ancora a giocare a calcio".