Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Kimmich vuole giocare con… Messi e Ronaldo e il suo idolo è Xavi

MUNICH, GERMANY - MARCH 08: Joshua Kimmich of FC Bayern Muenchen run with the ball during the Bundesliga match between FC Bayern Muenchen and FC Augsburg at Allianz Arena on March 08, 2020 in Munich, Germany. (Photo by Alexander Hassenstein/Bongarts/Getty Images)

Joshua Kimmich è stato etichettato come erede di Lahm. Il suo idolo in assoluto, però, non è la leggenda dei bavaresi ma... Xavi. E vorrebbe tanto giocare con Messi e Cristiano Ronaldo.

Redazione Il Posticipo

Molti giocatori, dal momento in cui fioriscono nel calcio dei grandi, vengono etichettati come eredi o addirittura cloni di qualche campione del passato. Questo dipende a volte dal loro stile di gioco, altre dal loro aspetto. E nel caso di alcuni giocatori, entrambe le cose. Esattamente come accade a Joshua Kimmich, che dal suo arrivo a Monaco di Baviera nel 2015, è stato etichettato come erede di Lahm per caratteristiche, ruoli che può ricoprire e anche per la stazza. Il suo idolo in assoluto, però, non è la leggenda dei bavaresi ma... Xavi. E vorrebbe tanto giocare con Messi e Cristiano Ronaldo.

CR7 E MESSI - Il giocatore classe '95, intervistato dalla Bild, racconta. "Con chi mi piacerebbe giocare? Cristiano Ronaldo e Lionel Messi. Mi impressionano, è incredibile come possano mantenere questo livello per 15 anni. Vorrei vedere cosa fanno tutti i giorni". Per un giocatore, in effetti, oltre ai titoli individuali e quelli di squadra, la massima soddisfazione sarebbe scoprire quale sia l'elisir d'eterna giovinezza che evidentemente CR7 e Messi bevono tutti i giorni. Ma certo, anche ripercorrere le orme di un giocatore come Lahm non è male. Certo, l'ex capitano della nazionale era un fenomeno ma... non è il suo idolo.

 PALMA DE MALLORCA, SPAIN - OCTOBER 11: Xavi Hernandez of Spain looks on during the FIFA 2014 World Cup Qualifier match between Spain and Belarus at Iberostars Stadium on October 11, 2013 in Palma de Mallorca, Spain. (Photo by David Ramos/Getty Images)

IL MODELLO - Per quello a cui guardare con più ammirazione, si va sempre a Barcellona. "Il mio modello di ruolo è sempre stato Xavi Hernandez del Barcellona. Non è mai stato il più 'grosso' in campo ma giocava con la sua visione di gioco, con la sua tecnica e i suoi passaggi superbi portando sempre gli altri nel gioco. Mi impressionava ed è quello il modo in cui volevo e voglio giocare. Ho avuto modo di conoscerlo durante un ritiro a Doha, è stato veramente un momento fantastico". Insomma, il suo idolo non è il giocatore di cui è l'erede designato ma lo storico numero 6 del Barcellona. E non è un caso che anche il tedesco abbia optato proprio quella maglia. Non si può certo dare torto a Kimmich per quanto riguarda l'elogio di Xavi. Ma la speranza è che Lahm dopo tutti questi anni di paragoni non ci sia rimasto male.

Potresti esserti perso