Kimmich lancia l’allarme: “La rosa del Bayern Monaco non è abbastanza grande, siamo in 12, gli altri sono tutti giovani”

Kimmich lancia l’allarme: “La rosa del Bayern Monaco non è abbastanza grande, siamo in 12, gli altri sono tutti giovani”

La Bundesliga è ferma ai box dopo la pausa natalizia. L’esterno ha parlato una settimana prima che il suo Bayern Monaco ritorni in campo. Le parole di Joshua Kimmich però sono state decisamente sconfortanti per i tifosi dei campioni di Germania….

di Redazione Il Posticipo

Quattro punti di svantaggio: tanto separa il Bayern Monaco dalla capolista Lipsia in Bundesliga dopo diciassette giornate. I campioni di Germania scaldano i motori quando manca una settimana alla ripresa delle operazioni: gli uomini di Hansi Flick riusciranno a rivincere il campionato tedesco? Le parole di Joshua Kimmich sono state tutt’altro che incoraggianti per i tifosi del Bayern: la società ascolterà l’allarme lanciato dal suo calciatore?

POCA ESPERIENZA – Kimmich è preoccupato per la mancanza di esperienza della squadra e pensa che il Bayern debba rinforzarsi avendo molti giocatori chiave fuori per problemi fisici. I campioni di Germania hanno incassato un duro colpo perdendo Serge Gnabry per l’infortunio al tendine d’Achille subito al campo di allenamento a Doha, dove il Bayern si sta allenando in vista della ripresa del campionato. Gnabry si è unito alla lista degli assenti in cui ci sono Robert Lewandowski e Kingsley Coman. Flick ha chiesto alla società di acquistare un paio di giocatori in questa sessione di mercato spiazzando il d.s. Hasan Salihamidzic come riportato da Goal: “Ho detto come la penso. Sono preoccupato per il club. La situazione infortuni è grave, pure i giocatori la pensano così”. Kimmich è uno di questi.

ALLARME – L’esterno tedesco classe 1995 ha confermato quanto già dichiarato dall’allenatore. Kimmich pensa che sia fondamentale acquistare nuovi calciatori: “Abbiamo solo 12 o 13 giocatori professionisti in squadra, tutti gli altri sono giovani. Siamo in corsa per tutte e tre le competizioni e abbiamo tanti internazionali quindi è necessario che più giocatori siano in forma”. Il bollettino di Kimmich è allarmante: “Gnabry non si è allenato, Lewandowski e Coman torneranno presto. Javi Martinez ha subito un colpo, a Niklas Sule e Lucas Hernandez serve tempo per riprendersi. La società lo sa. Al momento il Bayern non è abbastanza grande”. I campioni di Germania sfideranno l’Hertha Berlino in trasferta tra una settimana alla ripresa della Bundesliga: sarà già un bel banco di prova per tutti.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy