Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Khabib e…il vino di Sir Alex rifiutato: “Gli ho detto che se bevevo rischiavo di picchiare tutti quanti!”

(Photo by Francois Nel/Getty Images)

Il lottatore russo si è recato a Old Trafford e ha assistito alla partita dello United accanto a Bolt e a Ferguson. E quando lo scozzese gli ha offerto un bicchiere di vino, persino uno come Khabib si è trovato in soggezione del grande Sir Alex!

Redazione Il Posticipo

Tra grandissimi ci si intende. Che Cristiano Ronaldo sia uno dei migliori calciatori di tutti i tempi è innegabile. E il portoghese ha tra i suoi tanti amici celebri anche qualcuno che nel suo campo è anche lui una specie di CR7. Negli ultimi anni tra il cinque volte Pallone d’Oro e il lottatore russo Khabib Nurmagomedov, ex campione UFC dei pesi leggeri, è nata un’amicizia. I due si sono spesso incrociati, sia ai tempi del Real Madrid, che è la squadra preferita del fighter che quando era giovane si allenava a combattere contro gli orsi, sia quando il portoghese indossava la maglia bianconera. E tra i due c'è un rapporto molto stretto, al punto che il russo ha spiegato che Cristiano gli aveva anticipato che sarebbe tornato allo United.

VINO - Dunque, normale vedere Khabib a Old Trafford in tribuna autorità, anche se nel match contro l'Everton il suo amico CR7 è entrato a partita in corso e non è riuscito a impedire che il match terminasse sull'1-1. In compenso, il russo ha avuto la possibilità di sedere accanto a due altri grandissimi: Usain Bolt e Sir Alex Ferguson. E proprio con il leggendario ex tecnico c'è stato uno scambio di vedute che il lottatore ha raccontato al giornalista della BBC Shamoon Hafez. Una scena che dimostra come persino uno come Khabib si sia trovato in soggezione dello scozzese. "Sir Alex mi ha chiesto se volessi un bicchiere di vino e io tra me e me pensavo 'e adesso come glielo spiego che sono musulmano?'. Quindi gli ho detto che bere non era una buona idea, perchè rischiavo di mettermi a picchiare tutti quanti i presenti. E allora lui mi ha detto 'ok, meglio che tu non beva'".

CRISTIANO E PAUL - Ma quella con Ferguson non è stata l'unica chiacchierata della giornata per Khabib. Prima della partita, il russo ha avuto modo di scendere negli spogliatoi e parlare con il suo grande amico Cristiano e anche con Pogba, entrambi inizialmente fuori dall'undici di Solskjaer. "Abbiamo parlato un po' e discusso della partita, ma mi hanno detto che sarebbero partiti entrambi dalla panchina. Paul è un campione del mondo, Cristiano ha vinto gli Europei, tra tutti e due hanno titoli a volontà. Cristiano, poi, ha vinto tantissime Champions League. E per me è stato interessantissimo parlare con loro e scambiare qualche idea". Insomma, tra vincenti ci si capisce...