Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Keylor Navas, pur di andare in Costarica paga 200mila dollari per un volo

Il Covid 19 non ha solo paralizzato il calcio. Ha reso difficile al vita di tutti i giorni, costringendo a restare lontano dai propri cari. Keylor Navas, però, ha preso la sua decisione. Torna in Costarica e chiude lì la quarantena.

Redazione Il Posticipo

Il Covid 19 non ha solo paralizzato il calcio. Ha reso difficile al vita di tutti i giorni, costringendo a restare lontano dai propri cari. Keylor Navas, però, ha preso la sua decisione. Torna in Costarica. Secondo quanto riportato da AS il portiere del PSG ha attraversato l'Oceano spendendo qualcosa come 200.000 dollari e chiudere  lì la quarantena.

VOLO - Le raccomandazioni dell'OMS sono chiare: non uscire di casa in modo da non propagare ulteriormente le infezioni e i contagi. Il portiere centroamericano, però, ha deciso di rispettare le regole nel suo paese piuttosto che in Francia, per ricongiungersi con i propri cari. Non affatto facile, considerando anche il blocco dei voli. Secondo le informazioni fornite da ESPN, il capitano della Costa Rica ha risolto la situazione noleggiando un volo privato che gli permettesse di raggiungere San Josè.

COSTI - La soluzione ha avuto un costo piuttosto ingente: per noleggiare un volo privato che trasportasse il portiere  con i suoi tre figli piccoli è stato staccato un assegno a sei cifre. E ovviamente il portiere dovrà affrontare anche la conseguenza di questa scelta. Keylor e la sua famiglia dovranno rimanere 14 giorni nel territorio nazionale, così come stabilito dall'OMS per preservarsi da un possibile contagio.

RIENTRO - E così un altro calciatore del PSG, dopo Thiago Silva e Cavani, è volato nel proprio paese d'origine lasciando la Francia. Una situazione che rende bene l'idea di quanto sia effettivamente complicato che il campionato possa riprendere a breve. Fra l'altro la Ligue One, in queste ultime ore, deve anche fare i conti, nel senso più pieno del termine, con la ricerca di una soluzione sostenibile economicamente per un campionato che a questo punto non si sa quando potrà ricominciare.