Kepa rifiuta il cambio e Sarri è furioso, scene mai viste a Wembley

Kepa rifiuta il cambio e Sarri è furioso, scene mai viste a Wembley

Esci? No. Facile. Beh, mica tanto, se il tuo allenatore ti ordina di farti sostituire, ce ne vuole di coraggio per dire di no. Soprattutto se l’allenatore in questione è Maurizio Sarri.

di Redazione Il Posticipo

Esci? No. Facile. Beh, mica tanto, se il tuo allenatore ti ordina di farti sostituire, ce ne vuole di coraggio per dire di no. Soprattutto se l’allenatore in questione è Maurizio Sarri. Che urla, strepita, se ne va e poi torna in campo perchè il suo portiere, che ha già avuto qualche problemino in settimana, non sembra in formissima nei supplementari. Il tecnico toscano fa preparare Caballero, che è anche un buon pararigori. Il che, visto che siamo a cinque minuti prima della fine dei supplementari, forse è anche segno di un cambio tattico. Ma lo spagnolo…non ci sta. E resta in campo, nonostante il tecnico si strappi addirittura…le vesti di dosso.

NON ESCO – È il momento più assurdo di una finale di Carabao Cup che in fondo è stata molto più equilibrata di quanto si potesse pensare prima del match. Ma nei supplementari succede davvero di tutto, perchè ci sono più occasioni con le squadre sfilacciate e soprattutto la scenata tra Sarri e Kepa. Una questione così assurda che persino Gary Lineker, che pure ne ha viste tante in carriera, commenta su Twitter “Questa è follia! Non ho mai visto un calciatore rifiutarsi di essere sostituito!”. Ma c’è sempre una prima volta, così come c’è sempre una prima volta per vedere Maurizio Sarri che quasi esce dal terreno di gioco, tra un’imprecazione e l’altra, perchè il suo portiere il campo non lo lascia.

TESTARDO – Non lo lascia neanche per i rigori. Quello di Aguero, tirato malissimo, gli passa sotto la pancia. Poi però si rifà parando il penalty di Sanè. Non basta, perchè alla fine l’errore di David Luiz non permette alla squadra di Sarri di poter vincere il trofeo. Ma di certo, le scene di Wembley rimarranno impresse nella mente di tutti. Anche di Sarri, che si stava giocando la panchina e si è probabilmente trovato per la prima volta in carriera davanti a un calciatore così testardo. E per fortuna che quello cocciuto, secondo i tifosi…era lui!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy