Kepa non molla la presa. “Mi sento bene, forte e fiducioso. Devo lavorare con calma”

Il portiere del Chelsea ha ancora fiducia in sé stesso e nella possibilità di rovesciare le gerarchie con i blues e a nazionale

di Redazione Il Posticipo

Kepan non molla la presa. Il portiere del Chelsea, come riportato da Sky Sports, ha ancora fiducia in sé stesso e nella possibilità di rovesciare le gerarchie con i blues e a nazionale. Il portiere, che si è unito al Chelsea per la cifra record di 80 milioni di euro, non è riuscito a imporsi a Stamford Bridge ed è stato scaricato da Lampard che prima gli ha preferito il portiere di riserva Caballero e poi, dopo ulteriori prestazioni poco convincenti hanno spinto il tecnico all’acquisto di Mendy

CONSAPEVOLE – Kepa è consapevole delle sue difficoltà, ma è anche convinto di poterlo superare. “Mi sento bene, forte e fiducioso. Forse non è il sogno e la situazione prevista ma è il momento di vivere con calma e serenità la situazione. Vivo un momento che può capitare durante la carriera di un calciatore. L’unica soluzione è continuare a lavorare con calma”.

FIDUCIA  – Il portiere è ancora fiducioso e convinto di poter cambiare la situazione. “Sono ancora molto convinto di poter cambiare la situazione. Quando avrò l’opportunità di giocare cercherò di farlo nel miglior modo possibile”. Anche Lampard gli ha rinnovato la fiducia. “Ogni allenatore è diverso nella sua comunicazione con i giocatori. Non ho intenzione di commentare queste parole. Io sento la fiducia del club e anche qui in Nazionale. Come ho detto, sto giocando per due grandi squadre con due magnifici allenatori. Sono concentrato solo sulla prossima partita”.

CONVOCATO – Anche Luis Enrique, seppur con riserva, rinnova la fiducia al giocatore convocato in vista degli impegni internazionali della nazionale spagnola: “Ho parlato con Kepa a settembre e l’ho rifatto quando ci siamo visti. Ha dimostrato maturità perché si è adattato a una situazione molto difficile. Sono cose che succedono nella carriera, non è la fine del mondo, la maggior parte di noi ha dovuto affrontare difficoltà sportive. Credo che sia il momento perfetto per Kepa per dimostrare di cosa è fatto”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy