Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Keane: “Non posso pensare a quanto sia brutto questo United, sono scioccato”

Keane: “Non posso pensare a quanto sia brutto questo United, sono scioccato” - immagine 1
L'ex centrocampista deluso dallo United.

Redazione Il Posticipo

Sfida da... Wimbledon più che da Etihad. Il Manchester City ne fa sei allo United che solo nel finale e a partita abbondantemente chiusa riesce a limitare i danni. Al netto del risultato finale, appare evidente che la forbice fra i rossi e i blue della città sia talmente ampia da irritare Roy Keane che, come riportato da Skysports, ha espresso tutto il proprio disappunto per la prestazione e l'atteggiamento dei Red Devils.

SCIOCCATO

Come sempre l'ex centrocampista dello United, che prima del derby è stato avvicinato e salutato da diversi calciatori, non ha lasciato spazio alle interpretazioni. Evidentemente in quei pochi secondi non è riuscito a trasmettere la grinta necessaria. "Sono scioccato dalla povertà mostrata dal Manchester United. Questo derby è stato giocato senza alcuna aggressività, così è troppo facile per il City. Non credo che i citizens avessero bisogno di ricordargli quanto sono forti, ma lo United ci è perfettamente riuscito  Credo sia stato l'approccio peggiore di sempre per i Red Devils.  Basta osservare le azioni da gol. Arriva un cross, Eriksen dorme e si fa sorprendere da Foden".

Keane: “Non posso pensare a quanto sia brutto questo United, sono scioccato” - immagine 1

DIVARIO

La sfida lascia in eredità l'enorme divario che separa le due squadre. Keane, in questo senso, ha pochi dubbi. "Non sono riuscito a credere a quello che stavo guardando. Non posso pensare a quanto sia brutto questo United. Sono emerse lacune enormi in tutti i reparti. Sembra che giocarsi questa partita alla pari sia un qualcosa di troppo grande per la squadra di Ten Hag. Non sono in grado di stabilire se dietro ci sia una effettiva mancanza di talento o se non ci sia convinzione in ciò che si fa. Il Manchester United ha giocato una partita penosa in fase difensiva, sciatto nella gestione del pallone. Alla fine sarebbe potuta andare molto peggio. Non so come sia possibile che un club del genere possa andare nello spogliatoio con un passivo così ampio. Non è solo questione di calcio, ma anche di orgoglio e personalità".