Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Kane: “In Qatar per vincere e difendere i diritti umani”

ROME, ITALY - JULY 03: Harry Kane of England applauds the fans following victory in the UEFA Euro 2020 Championship Quarter-final match between Ukraine and England at Olimpico Stadium on July 03, 2021 in Rome, Italy. (Photo by Alessandra Tarantino - Pool/Getty Images)

Il capitano inglese si è soffermato sulle prospettive calcistiche, e non solo, legate alla kermesse

Redazione Il Posticipo

L'Inghilterra si è già qualificata per i mondiali in Qatar e sfrutterà l'occasione per due test match contro Svizzera e Costa d'Avorio in attesa di avversari più probanti. Harry Kane si è soffermato sulle prospettive calcistiche, e non solo, legate alla kermesse in Qatar. E, come riportato in conferenza stampa da skysports, ha parlato anche di diritti umani.

MESSAGGIO - La Nazionale inglese, da sempre molto sensibile su certi temi, ha già in mente di sfruttare il grandissimo ritorno mediatico legato al Mondiale per lanciare messaggi di solidarietà e smuovere qualche coscienza. "Ovviamente volevamo qualificarci per la Coppa del Mondo prima di concentrarci su qualsiasi altro argomento. Una volta ottenuto il pass, Southgate ci ha riuniti e tutti insieme abbiamo deciso di parlare fra di noi per affrontare questioni importanti. La nostra nazionale non si è mai tirata indietro nel difendere i diritti umani. Come calciatori, non potevamo scegliere dove giocare il Mondiale, ma possiamo far luce su questioni importanti che magari sarebbero rimaste nell'0mbra senza la nostra partecipazione. Di certo, esattamente come è stato fatto in passato, troveremo un modo per incanalare un messaggio positivo".

 LONDON, ENGLAND - JULY 07: Gareth Southgate, Head Coach of England acknowledges the fans following victory in the UEFA Euro 2020 Championship Semi-final match between England and Denmark at Wembley Stadium on July 07, 2021 in London, England. (Photo by Paul Ellis - Pool/Getty Images)

VINCERE - In Qatar però si va anche per vincere. "Ci sono ancora dei margini di miglioramento per questa squadra che è pronta a recitare un ruolo importante. Rispetto all'inizio del 2018, abbiamo compiuto passi da gigante, anche nel costruire un rapporto con i tifosi. Siamo consapevoli delle grandi aspettative che vi sono su di noi. E ovviamente, la finale persa la scorsa estate ai calci di rigore è una ferita ancora aperta. Tuttavia da quella delusione è scaturita la voglia di migliorarsi ancora. La squadra ha fame di vittorie, è desiderosa di compiere quel passo decisivo che la separa dal giocarsi e vincere un trofeo internazionale. Lavoriamo ogni giorno per questo obiettivo con la consapevolezza di poter migliorare anno dopo anno. Abbiamo le potenzialità per diventare una delle migliori nazionali inglesi della storia del nostro calcio".