Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Kane, Guardiola glissa: “Giochiamo per segnare il più possibile con o senza attaccante”

Kane, Guardiola glissa: “Giochiamo per segnare il più possibile con o senza attaccante”

Pep Guardiola è pronto a difendere il titolo conquistato lo scorso anno. Con o senza Kane.

Redazione Il Posticipo

Pep Guardiola è pronto a difendere il titolo conquistato lo scorso anno. Con o senza Kane. Il tecnico in conferenza stampa prima in vista della sfida contro il Tottenham, si è soffermato sui progressi compiuti dai citizens. e sue parole sono riprese da manchestereveningnews.

SODDISFATTO - Prima di guardare al futuro Guardiola rivendica la bontà della passata stagione: "È stata un'annata eccezionale. Dispiace aver perso la finale di Champions ma per il club aver giocato ua finale è comunque un traguardo incredibile. Questa è stata una delle migliori stagioni che ho vissuto. Abbiamo vinto due titoli, siamo arrivati in finale di Champions League e semifinale di FA Cup.  Ieri mi sono congratulato per la prima volta con la squadra per quello che hanno fatto e che ricorderemo per molti anni. Adesso però ogni ricordo è in bacheca e dobbiamo guardare avanti".

MERCATO- Le avversarie si sono rinforzate. Il City ha risposto, per ora, con Grealish. Su Kane Guardiola è categorico. "Ogni giocatore ha bisogno di tempo per dare il meglio di sé. Abbiamo bisogno di tempo. Alcuni giocatori hanno avuto bisogno di riposo. Per quanto riguarda Kane ho già fatto una eccezione rispondendo a questa domanda nella precedente conferenza stampa. È un giocatore del Tottenham, di cui non parlerò. Non parlo di trasferimenti. Non sono situazioni ce mi riguardano".

SENZA 9 - Via Aguero, che lo sorso anno non ha comunque giocato molto, il City rischia di passare un altro anno senza attaccanti. Da falso nueve al senza nueve. "In realtà abbiamo sempre giocaot quando è stato possibile, con attaccanti di ruolo come Sergio Aguero e Gabriel Jesus. Purtroppo Aguero si è infortunato, ha giocato poche partite, ma è sempre sceso in campo quando era in forma. Ed è stato una parte importante della squadra. Anche Gabriel Jeus è un vero attaccante. Vi sono state situazioni in cui siamo scesi in campo con un approccio diverso, ma l'intenzione è sempre la stessa. Cercare di controllare il gioco e segnare il più possibile, con o senza attaccante. Questo è quello che succede da quando arriviamo e continueremo con questa filosofia di gioco".