Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Kane fa impazzire Ginola: “È il nuovo Maradona. Ma uno così non può competere per il quarto posto…”

ROME, ITALY - JULY 03: Harry Kane of England applauds the fans following victory in the UEFA Euro 2020 Championship Quarter-final match between Ukraine and England at Olimpico Stadium on July 03, 2021 in Rome, Italy. (Photo by Alessandra Tarantino - Pool/Getty Images)

Il nuovo modo di giocare del centravanti del Tottenham, a legare centrocampo e attacco, sta affascinando tutti, a partire dal grande ex degli Spurs David Ginola. Che si lancia in un paragone pesante, ma che avvisa anche il club...

Redazione Il Posticipo

Se in Premier League la lotta per il titolo è ormai ristretta da un po' al Manchester City di Pep Guardiola e al Liverpool di Jürgen Klopp, la sfida per il quarto posto, considerando il Chelsea ancora abbastanza in controllo del terzo, è di quelle interessantissime. Per la posizione che vale l'ultimo biglietto per la Champions sono infatti in corsa Tottenham, Arsenal, West Ham e Manchester United. I favoriti sono i Gunners, che hanno ancora da recuperare parecchie partite, ma anche gli Spurs di Conte stanno promuovendo la loro candidatura a suon di gol, come nel caso del rotondo 5-1 rifilato al Newcastle. Una partita in cui a brillare, neanche a dirlo, è stato Harry Kane.

MARADONA - E il bello è che l'inglese non ha segnato, esattamente come nella partita precedente. Ma il suo nuovo modo di giocare, a legare centrocampo e attacco, e il numero degli assist (tre negli ultimi due match di Premier) stanno affascinando tutti, a partire dal grande ex degli Spurs David Ginola. Il francese, parlando a SkySports, ha lodato il centravanti, arrivando addirittura a fare un paragone decisamente inatteso... "Il nuovo playmaker del Tottenham è Harry Kane. Al momento è come il nuovo Maradona: passaggi corti, passaggi lunghi, sa fare tutto". Ora, con tutto il rispetto per il capitano dei Tre Leoni, forse Ginola ha esagerato un pochino, ma è anche vero che rispetto agli anni scorsi Kane ha sviluppato parecchio altre abilità che non fossero quella di buttare il pallone in porta.

ANDARSENE - Ma, paradossalmente, questa forma stratosferica e questo nuovo modo di giocare rischiano di essere un problema per Conte e per il Tottenham. Come spiega Ginola, difficile trattenere un calciatore di questo livello in una squadra che non lotta per vincere qualcosa... "Per uno così, giocare tutti gli anni per provare ad arrivare al quarto posto non è abbastanza. E se dovesse avere offerte da club che lottano per vincere trofei, forse potrebbe anche andarsene. Alla fine della carriera, quello che vai a vedere è quanto hai vinto". Al momento attuale, nulla, nè con la maglia degli Spurs nè con quella della nazionale. Dunque, il messaggio è chiaro e forse a Conte farà anche piacere: il Tottenham deve costruire una squadra più forte. Altrimenti...addio al nuovo Maradona!