Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Kalvin Phillips…come il Kun Agüero: “Una volta Pep non mi ha fatto giocare perchè ero ingrassato”

Kalvin Phillips…come il Kun Agüero: “Una volta Pep non mi ha fatto giocare perchè ero ingrassato” - immagine 1
Kalvin Phillips non si allena e non gioca. Niente infortuni, ma un sovrappeso, un qualcosa che Guardiola prende molto seriamente. Per dimostrarlo, basta andare a vedere la storia raccontata da un altro che Pep lo conosce bene: Sergio Agüero...

Redazione Il Posticipo

Per le squadre e i calciatori che tornano a giocare dopo Capodanno, la bilancia è un vero e proprio incubo. Perchè va bene la vita da professionisti, ma può succedere che il pranzo di Natale o la cena della vigilia si faccia qualche eccezione. Dunque, al ritorno in campo, bisogna vedere chi si è mantenuto bene durante le vacanze e chi invece si presenta con qualche chilo in più. Più difficile invece tornare ingrassati...da un mondiale, ma evidentemente succede anche questo. Lo dimostra il caso di Kalvin Phillips, che in Qatar non ha giocato molto con l'Inghilterra e che non lo farà neanche con il Manchester City, almeno fino a che non tornerà in forma.

Phillips in sovrappeso

—  

Guardiola lo ha infatti redarguito pubblicamente, rispondendo come sempre in maniera molto franca al perchè il centrocampista non si fosse allenato nè fosse presente nella lista dei calciatori per il match di Carabao Cup contro il Liverpool. Niente infortuni, ma un sovrappeso, un qualcosa che il tecnico catalano prende molto seriamente. Per dimostrarlo, basta andare a vedere la storia raccontata da un altro che Pep lo conosce bene: Sergio Agüero. Il Kun ha avuto un rapporto con l'allenatore fatto di alti e bassi e può tranquillamente confermare che su certe cose Guardiola non transige per nulla. Anzi, Agüero, in dichiarazioni riportate dal Sun, ha confermato che Guardiola è...letteralmente ossessionato dalla bilancia, al punto che anche 100 grammi di sovrappeso bastano per rimanere fuori...

L'aneddoto del Kun

—  

“Nella prima stagione mi ha detto: 'Ti ho lasciato fuori perchè questa settimana sei ingrassato'. E cosa potevo dirgli? Aveva ragione lui, sono cose che succedono. Per esempio ti trovi davanti un po' di pollo e ti ritrovi a essere 50 grammi sopra al limite. Se il tuo peso ideale è tra i 79 e gli 80 chili e arrivi a 80 e 100 grammi, lui ti multa e non ti fa giocare". Non esattamente qualcosa che può far piacere. Ma che i calciatori al Manchester City imparano ad accettare e a evitare. Come mai Phillips non lo ha fatto? Beh, anche per l'inglese è la prima stagione tra le sapienti mani di Pep e probabilmente deve aver pensato che quello che si dice sul suo allenatore e sulla bilancia non fosse vero. Ora però ha capito come funzionano le cose da quelle parti!