Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Kahn allontana il Bayern dalla Superlega: “Non giocheremo mai solo un campionato europeo e non quello tedesco”

Kahn allontana il Bayern dalla Superlega: “Non giocheremo mai solo un campionato europeo e non quello tedesco” - immagine 1
L'ex portiere ha detto la sua sulla riforma della Champions a partire dal 2024, ma anche sul futuro del calcio europeo e sulla Superlega...

Redazione Il Posticipo

Vincere, vincere e ancora vincere. E poco importa se nelle ultime 10 stagioni si è già dominata la Bundesliga senza soluzione di continuità. Il Bayern Monaco ha ancora fame, soprattutto di trionfi europei. Il campionato, escluse un paio di stagioni in cui i bavaresi si sono complicati la vita da soli, sembra ormai una formalità dalle parti di Säbener Straße, dunque quello che si chiede a Julian Nagelsmann e ai suoi è la Champions League. E a proposito della massima competizione continentale, arriva qualche dichiarazione dell'amministratore delegato Oliver Kahn al riguardo. L'ex portiere ha infatti detto la sua sulla riforma della Champions a partire dal 2024, ma anche sul futuro del calcio europeo e sulla Superlega...

La nuova Champions League

Parlando a Kicker, Kahn ha spiegato come la struttura della nuova Champions, che supera gli attuali gironi a quattro squadre nella prima fase, può rappresentare una ventata d'aria nuova. "Ogni prodotto a un certo punto ha bisogno di una rinfrescata. Quello che non mi piace del formato attuale è che la fase a gironi di solito si decide abbastanza presto e quasi sempre a favore delle stesse squadre. Ed ecco perchè uno sviluppo con una classifica unica è interessante. Certo, non posso prevedere se il nuovo modello sarà quello giusto". Di certo, è una rivoluzione che può offrire maggiore interesse nelle prime fasi della Champions, che invece ormai sembrano soltanto un...noioso preliminare prima delle grandi battaglie dagli ottavi in poi.

La Superlega per il Bayern non va bene

Più interesse, ovviamente, significa anche più soldi. E Kahn non può certo negarlo. "Sono costantemente in contatto con l'ECA e con la UEFA. Ovviamente è anche una questione di soldi, ma l'obiettivo è soprattutto rendere la competizione il più interessante possibile. Un format è di successo solo se attrae gli spettatori e li affascina dal punto di vista delle emozioni". E la Superlega? Nell'aprile 2021 il Bayern ha rappresentato la prima crepa nel piano di Florentino e soci, tirandosi fuori dal progetto. E su questo, Kahn è chiaro: se giocarla significa lasciare la Bundesliga, non se ne parla proprio. "Vedremo se e come si svilupperà questa competizione, ma posso dire una cosa: non succederà mai che il Bayern giocherà solo un campionato europeo e non in quello tedesco". Dunque, tutto in mano alla UEFA. E se il bando nei campionati nazionali per i club che vogliono fare la Superlega resta, il Bayern sarà fedele alla Bundes...