Kabak saluta lo Schalke e…spunta McKennie: “È ora di imparare l’inglese!”

Quello di Ozan Kabak è stato per parecchio uno dei nomi caldi del calciomercato. Il suo è stato accostato prima al Milan e poi alla Juventus, che con lo Schalke già aveva chiuso l’affare McKennie. E ora che il difensore è finito al Liverpool di Klopp, è proprio il bianconero uno dei primi a congratularsi. E a prenderlo in giro!

di Redazione Il Posticipo

Quello di Ozan Kabak è stato per parecchio uno dei nomi caldi del calciomercato. Il turco classe 2000 è un prospetto molto interessante, a cui parecchi club hanno pensato per rinnovare la propria difesa. Nel corso degli scorsi mesi il centrale è stato accostato prima al Milan e poi alla Juventus, che con lo Schalke 04 già aveva chiuso l’affare McKennie. E ora Kabak scambia la lotta per non retrocedere con i minatori di Gelsenkirchen con quella per vincere di nuovo la Premier. Ad aggiudicarselo, in prestito con diritto di riscatto, il Liverpool di Klopp. Se i Reds vorranno trasformare l’acquisto in definitivo dovranno versare allo Schalke circa 18 milioni, facendo arrivare il costo del cartellino del turco a un totale di 20.

SALUTI – Intanto il calciatore ha salutato tutti quanti i tifosi del club tedesco su Instagram, rendendo abbastanza chiaro che più di un arrivederci si tratta di un vero e proprio addio. “Da oggi non faccio più parte della meravigliosa famiglia dello Schalke, un luogo che ho avuto il privilegio di poter chiamare ‘casa’ per un anno e mezzo. Vorrei ringraziare tutti gli allenatori e i compagni di squadra con cui ho combattuto fianco a fianco in questo periodo. Non ho dubbi che presto lo Schalke raggiungerà i successi che merita. E, ultimo ma non meno importante, voglio ringraziare tutti quanti i tifosi, il cui supporto e amore infinito è stato per me sempre un fattore molto motivante. Grazie di tutto”. Insomma, a Gelsenkirchen il turco non sembra intenzionato a tornarci…

(Photo by Daniele Badolato – Juventus FC/Juventus FC via Getty Images)

MCKENNIE – E quindi, è ora di immergersi in un mondo nuovo, quello della Premier League. Ma anche di imparare l’inglese, per un adattamento il più rapido possibile. E da questo punto di vista, Kabak potrebbe avere un aiuto…a distanza. Sotto il post di saluti allo Schalke, infatti, spunta la risposta di una faccia nota della Serie A. Proprio Weston McKennie, che di Kabak è stato compagno di squadra e addirittura di reparto, quando si è dovuto destreggiare come difensore centrale in qualche occasione. Lo statunitense non ha resistito e ha lanciato una frecciatina al suo amico: “Ora è il momento di imparare l’inglese! Sono orgoglioso di te, fratello”. Considerando che i due potrebbero anche incrociarsi in Champions League, in questo caso sì che può essere…un arrivederci.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy