Juventus, esterno bifascia cercasi…Vrsaljko è più di un’idea?

Juventus su Vrsaljko: l’esterno ex Sassuolo gioca poco all’Atletico e non ha grandissimi rapporti con Simeone. Potrebbe tornare in Italia, magari proprio in bianconero.

di Redazione Il Posticipo

Vrsaljko alla Juventus? Perchè no? I recenti mal di pancia di Lichtsteiner e Cuadrado, nonché il pessimo avvio di stagione di Alex Sandro, spingono i bianconeri a cercare alternative sul mercato. Del resto, il ritorno di De Sciglio ad ottimi livelli non basta. La fascia destra è sguarnita, soprattutto in Champions, mentre dal lato opposto né il brasiliano né Asamoah, ributtato nella mischia più per costrizione che per scelta, offrono le giuste garanzie. Ecco perche la dirigenza sta lavorando sul croato, esterno bifascia, che a Madrid trova poco spazio e tornerebbe volentieri in un campionato che conosce bene.

Rapporti complicati a Madrid

A Madrid il venticinquenne ex Sassuolo è sottoutilizzato e non è in rapporti idilliaci con Simeone. Ecco perchè Vrsaljko è seriamente allettato dalla possibilità di tornare a giocare in Italia, o più semplicemente, dall’idea di ritrovare continuità di gioco e rendimento. Le esigenze coincidono. Il suo profilo si sposa perfettamente con le esigenze della Juventus che cerca un esterno basso preferibilmente a destra ma che, in caso di necessità, sappia cambiare fascia. Vrsaljko ha corsa e buone capacità offensive. Dà peso e costrutto alla manovra, grazie alla sua capacità di inserirsi nello spazio con i tempi giusti. Guadagna spesso il fondo, mettendo in mezzo o cercando l’assist per il compagno a rimorchio. In fase difensiva si fa rispettare nel gioco aereo, e difficilmente si fa trovare fuori posizione o si lascia attaccare alle spalle.

Concorrenza piuttosto agguerrita

La capacità di giocare su entrambe le fasce ha attirato anche le attenzioni del Napoli, alla ricerca del sostituto di Ghoulam. Anche la Roma gli ha messo gli occhi addosso ed il croato è una delle prime scelte di Eusebio Di Francesco. In ogni caso, nonostante le smentite del caso pronunciate dal Cholo Simeone, gli spagnoli vogliono sfruttare l’asta che si potrebbe generare attorno a Vrsaljko ed hanno cominciato ad alzare le pretese. E se prima l’ex Sassuolo non era valutato più di dieci milioni, una cifra alla portata di tutte e tre le squadre, ora da Madrid fanno sapere che si fa sul serio e che le richieste si valuteranno a partire da una base d’asta di venti milioni di euro. E la Juventus pare aver sorpassato le due rivali, conscia che con una concorrenza così agguerrita, è meglio giocare d’anticipo. Assicurandosi così un’altra vittoria sul Napoli già sconfitto e arrivando allo scontro con la Roma prima di Natale con una vittoria, almeno sul mercato, già in tasca.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy