calcio

Juventus, princìpi e principini

Redazione Il Posticipo

Penultimo sacrificato della lista. Higuain lascia Torino, direzione Milano rossonera. Il centravanti, nonostante non si possa paragonare né a Buffon né tanto meno a Del Piero, lascia la Juventus in sordina, come pedina di scambio per favorire il ritorno di Bonucci in bianconero. In due anni, l'argentino ha collezionati 105 presenze condite da 55 gol. Una buona media, specie pensando al cammino europeo, con una finale di Champions League raggiunta al suo primo anno alla Juventus, segnando due gol in semifinale contro il Monaco. Anche qui, nessun sentimentalismo: con l'arrivo di Ronaldo, non c'è più posto per l'argentino.

Potresti esserti perso