calcio

Dopo Can, Marotta su Ozil: farina a doppio “0” per far lievitare la Juventus

Marotta, l'uomo dei parametri "0", medita un doppio colpo per far lievitare la Juventus alla pari dei top club europei.

Redazione Il Posticipo

Marotta versione “00” per far lievitare il mercato bianconero. Il direttore sportivo bianconero è quasi insuperabile nell'individuare colpi a parametro zero che trasformano la squadra. Il recente passato è Pogba, Pirlo, Khedira. Il presente è Emre Can, il futuro prossimo potrebbe interessare un altro campione del mondo: Ozil, in rottura con Wenger (che riesce nella rara impresa di perdere a 0 sia il tedesco che Sanchez...) all'Arsenal e pronto a cambiare maglia. E se indossasse il bianconero?

Rifondazione di qualità

Il centrocampo della Juventus, del resto, attraversa una fase di profondo rinnovamento: vi sono due o tre uomini pronti a lasciare Torino e che in qualche modo andranno sostituiti. Possibilmente nel modo migliore. Marotta ha in mano i migliori giovani talenti italiani o del nostro campionato (Cristante e Praet), nonchè una delle migliori mezzali d'Europa (Can). Il resto (Matuidi, Pjanic, Khedira) ce l'ha in casa. E se c'è anche la possibilità di arrivare a Ozil, non se la farà sfuggire. Il tedesco del resto, sarebbe una tigre nel motore di una squadra che ha già una mediana fra le migliori d'Europa.

Ozil alla Juventus

Ozil riassume l'animo sassone-bizantino che è in lui: è un centrocampista di raro talento e inventiva, ma con una efficienza assolutamente teutonica. Può occupare qualsiasi zona del campo dalla cintola in su, purchè sia sgravato il più possibile da compiti difensivi. La Juventus sarebbe l'ambiente perfetto per smussare l'unico limite: la continuità di rendimento. E anche l'impianto di gioco sembra ideale per esaltarne le qualità. Si esalta nel collettivo, ma tira fuori dal cilindro la giocata che risolve la partita. In Italia, dove si gioca un calcio molto meno fisico che in Premier, potrebbe essere devastante nell'inserirsi negli spazi e attaccare la profondità. Ha solo una controindicazione. Lo stipendio: guadagna tantissimo. La Juventus non ha problemi economici ma non può certo garantirgli i circa 8 milioni di euro. A meno che non decida, come è possibile, di spalmare la spesa in più stagioni e garantirsi un triennio ad altissimo livello. Ozil del resto è dell'88 e può ancora garantire tantissimo dal punto di vista fisico. Si farà? Marotta ci pensa seriamente...

(function() {

var referer="";try{if(referer=document.referrer,"undefined"==typeof referer)throw"undefined"}catch(exception){referer=document.location.href,(""==referer||"undefined"==typeof referer)&&(referer=document.URL)}referer=referer.substr(0,700);

var rcel = document.createElement("script");

rcel.id = 'rc_' + Math.floor(Math.random() * 1000);

rcel.type = 'text/javascript';

rcel.src = "http://trends.revcontent.com/serve.js.php?w=82012&t="+rcel.id+"&c="+(new Date()).getTime()+"&width="+(window.outerWidth || document.documentElement.clientWidth)+"&referer="+referer;

rcel.async = true;

var rcds = document.getElementById("rcjsload_e27c7e"); rcds.appendChild(rcel);

})();

tutte le notizie di