Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Juventus, il PSG fa paura, ma la storia aiuta: mai una sconfitta e a fine stagione un trofeo europeo

Juventus, il PSG fa paura, ma la storia aiuta: mai una sconfitta e a fine stagione un trofeo europeo - immagine 1
Sorteggio duro, ma non tutto il male vien per nuocere.

Redazione Il Posticipo

Juventus, non tutto il male vien per nuocere nonostante un esordio da far tremare i polsi in Champions. Anzi, la storia dei confronti fra il PSG e bianconeri in Europa si lega con il filo della vittoria di un trofeo.

COPPA DELLE COPPE

Il primo incrocio fra le due squadre risale all'autunno del 1983, e vale gli ottavi di finale di Coppa delle Coppe. All'andata a Parigi la Juve pareggia 2-2 mentre al ritorno la sfida si chiude 0-0. Un doppio pareggio che dà luce verde alla Juventus per il passaggio del turno per la regola del gol fuori casa. La Juventus arriverà in fondo alla competizione e solleverà al cielo il trofeo nella finale contro il Porto decisa dalle reti di Boniek e Vignola.

COPPA UEFA

Il bis arriva in coppa UEFA. Si giocano i sedicesimi di finale della stagione 1989/1990, quando c'è un enorme divario fra le due squadre. La Juventus si impone sia all'andata che al ritorno. 0-1 al Parco dei Principi con un gol di Rui Barros. A Torino la sfida finisce 2-1. Anche in quel caso la Juventus andrà a giocarsi la Coppa e a vincerla in una finale passata alla storia del calcio italiano contro la Fiorentina battuta 3-1 a Torino e festeggia ad Avellino, dove si gioca il ritorno che finisce 0-0. Nel 1993 le due squadre si incrociano in semifinale. 2-0 con doppietta di Baggio a Torino. E a Parigi è ancora il Divin Codino a trascinare i suoi in finale con la rete dell0 0-1. In finale con il Borussia Dortmund la Juventus si imporrà 3-1 in Germania e 3-0 a Torino.

SUPERCOPPA EUROPEA

L'ultimo precedente invece risale al 1997, nella finale di Supercoppa Europea. La Juventus che ha appena festeggiato la Champions a Roma, affronta i francesi che si sono portati a Parigi la Coppa delle Coppe. Sfida di andata e ritorno praticamente senza storia. Sfida decisa già di fatto nella sfida di andata al Parco dei Principi con un punteggio da Roland Garros. 1-6. Nella sfida di ritorno è sufficiente gestire il vantaggio e la Juventus, sicura di vincere, sceglie di giocare la partita a Palermo per festeggiare nel "feudo" bianconero. Doppietta di Del Piero, gol di Vieri e Raì e la Coppa va a Torino.