Juventus, idea Ramsey tra le contropartite per Pogba: “Vuole giocare titolare. Se a Sarri piace ok, altrimenti farebbe al caso dello United…”

Il mercato aspetta di capire quali saranno i nuovi parametri post-Covid, ma nel frattempo i club pensano a trattative…stile NBA, con scambi tra calciatori. E per riportare Pogba a Torino, la Juventus ha qualche contropartita interessante per lo United. Rabiot, ma anche Ramsey, come spiega l’ex CT del Galles Coleman…

di Redazione Il Posticipo

Il mercato aspetta di capire quali saranno i nuovi parametri post-Covid, ma nel frattempo i club pensano a trattative…stile NBA, con scambi tra calciatori. La Juventus da questo punto di vista ha parecchie pedine, sia tra quelli che sono in rosa che tra i giocatori mandati in prestito in giro per l’Italia. Per quello che riguarda gli arrivi, uno degli obiettivi resta sempre Pogba, per un ritorno clamoroso. E il Manchester United ci pensa, valutando le possibili contropartite. Nel centrocampo bianconero ai Red Devils potrebbe interessare Rabiot, ma l’ex CT del Galles Chris Coleman ha un’altra idea: quella di vedere a Old Trafford Aaron Ramsey.

RAMSEY – Come ha spiegato al Mirror, Coleman ritiene che il gallese dovrebbe trovare più spazio nelle rotazioni di Sarri. “Capisco perchè Aaron è andato alla Juventus, è un grande club e ha molte possibilità di vincere il campionato. Lui è stato a lungo all’Arsenal e non ha ottenuto quello che voleva perchè negli ultimi 10 anni i Gunners non hanno avuto successo. Quindi se n’è andato in bianconero e aveva ottime ragioni per farlo. Ma è troppo forte per stare in panchina. Se gli viene data una chance alla Juventus e a Sarri piace, allora va bene. Forse non è al massimo della forma, forse ci sta mettendo un po’ ad abituarsi a una cultura diversa. Non è semplice cambiare paese e tipo di calcio. Ma Ramsey vuole essere titolare. E credo che sia abbastanza bravo da farlo”.

UNITED – Se così non fosse, però, per il suo ex commissario tecnico il centrocampista può pensare a tornare in Premier League. Magari proprio facendo il percorso inverso rispetto a Pogba…“Sono stato fortunato e mi sono goduto la miglior versione di Aaron quando allenavo il Galles. Lui dà il massimo quando è un po’ sotto pressione, quando gioca contro le migliori squadre e nelle partite più importanti. E se questo non accadrà alla Juventus, è certamente un calciatore che può fare al caso del Manchester United. Quando giochi per un club come lo United, la maglia pesa molto di più di quando sei in una squadra più piccola di Premier League. E se fai parte di un club importante, devi saper gestire quella pressione in più. Lui sicuramente ha voglia di mettersi in gioco”. Un’idea che stuzzicherà la Juventus? Chissà…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy