Juventus forte su Lacazette, offerte tre contropartite all’Arsenal per cedere il francese

Che il mercato, persino quello delle big, questa estate sarebbe stato all’insegna degli scambi era prevedibile. E dopo l’operazione che ha portato Pjanic a Barcellona e Arthur alla Juventus, la Signora ha proposto una serie di nomi all’Arsenal per convincere i Gunners a cedere Alexandre Lacazette.

di Redazione Il Posticipo

Che il mercato, persino quello delle big, questa estate sarebbe stato all’insegna degli scambi era prevedibile. Il Covid-19 ha creato il caos anche a livello economico e, per quello che riguarda i bilanci, operazioni come quella che ha portato Pjanic a Barcellona e Arthur alla Juventus sono un vero toccasana. Logico quindi che si continui su questo filone, con i bianconeri che cercano di inserire calciatori che potrebbero essere al di fuori del progetto Pirlo all’interno di altre trattative. E da quanto spiega The Athletic, la Signora ha proposto una serie di nomi all’Arsenal per convincere i Gunners a cedere Alexandre Lacazette.

LACAZETTE – L’attaccante dell’Arsenal, classe 1991, sarebbe nel mirino della Juventus per rinforzare l’attacco bianconero. Il francese, ex stella del Lione che ha eliminato i bianconeri dalla  Champions League, è a Londra dal 2017, ma i suoi numeri all’Emirates non sono stati quelli che ci si aspettava. Per lui 48 reti in 128 partite, forse per la convivenza con Aubameyang, altro centravanti più abituato a buttarla dentro che a servire i compagni. Ecco perchè il transalpino potrebbe pensare di cambiare aria, attirando l’interesse dei campioni d’Italia, alla ricerca di un centravanti che sostituisca Higuain. Anche perchè il Pipita è tra le contropartite che i bianconeri potrebbero inserire nell’affare.

ALTRE CONTROPARTITE – Gli altri nomi sono quelli di Douglas Costa, troppo propenso agli infortuni, e di Romero, che evidentemente non ha convinto troppo la Juventus ma che comunque può risultare utile in affari di questo genere. E proprio il difensore argentino sembra il papabile per lo scambio, considerando che Arteta ha già a disposizione parecchie ali e che Higuain potrebbe trovare gli stessi problemi di adattamento con Aubameyang che ha già sofferto il francese. Dunque, spazio per una trattativa sembra essercene. Il tempo è un po’ meno, visto che tra neanche un mese si ricomincia. Ma le vie del mercato, si sa, sono infinite.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy