Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Juventus, dall’Inghilterra bordate su Ramsey: “Il peggior acquisto bianconero degli ultimi cinque anni!”

(Photo by Daniele Badolato - Juventus FC/Juventus FC via Getty Images)

Da quanto spiegano in Inghilterra, la Juventus è riuscita a pescare il 2 di picche in un mazzo di jolly con uno dei più recenti colpi di mercato a parametro zero. Si tratta di Aaron Ramsey, che gioca poco, costa tanto e si fa male troppo spesso.

Redazione Il Posticipo

Se c'è una cosa che si può dire con una certa serenità che, di solito, la Juve non sbaglia mai un colpo di mercato. Specie a parametro zero. Pogba, Rabiot e andando un po' indietro nel tempo, un certo Andrea Pirlo. Ma come spesso si dice: "c'è sempre una prima volta". Sì, perché, a quanto pare, la Juventus, almeno secondo la stampa inglese, è riuscita a pescare il 2 di picche in un mazzo di jolly con uno dei più recenti colpi di mercato a parametro zero. Si tratta di Aaron Ramsey, che gioca poco, costa tanto e si fa male troppo spesso.

IL PEGGIORE - La Juventus, presumibilmente, non aspettava il parere del Daily Mail per capire che la carta Aaron Ramsey non è troppo funzionale. Già da tempo si parla di un suo possibile addio e relativo ritorno nel Regno Unito. Ma la testata inglese ci tiene a precisare la questione con un'attenta disamina dei contra per cui il gallese sia effettivamente "Il peggior acquisto degli ultimi 5 anni". Con Pirlo, le sue opportunità le ha avute ma tra qualche prestazione non all'altezza e le indisponibilità per problemi fisici, si può dire serenamente che non se le sia giocate proprio benissimo.

 (Photo by Daniele Badolato - Juventus FC/Juventus FC via Getty Images)

I COSTI - Non è un mistero che per via dei suoi frequenti infortuni soffra molto la fisicità dei difensori e gli spazi ristretti della Serie A. Si parla di un giocatore che a conti fatti è costato parecchio rispetto a quanto ha offerto in campo. I suoi 7,5 milioni annui di guadagno circa sono abbastanza pesanti per la Juve. Non che la Signora abbia grossi problemi economici, ma corrispondere questa cifra a un giocatore che è spesso infortunato e che diventa poco funzionale nel nuovo modulo di Pirlo non è esattamente quello che una società intende per ottimizzazione dei costi, soprattutto in tempo di pandemia. Otto infortuni, più o meno lunghi, in 18 mesi di permanenza sono decisamente troppi e la presenza del suo nome sulla lista dei cedibili non dovrebbe essere in discussione.