Juventus, tra Atalanta e mercato…Consigli per gli acquisti

La doppia sfida con l’Atalanta si intreccia con le operazioni di mercato bianconere. Marotta insegue Consigli come vice Szczesny e va anche su Cristante.

di Redazione Il Posticipo

Juventus fra Atalanta e mercato: la prima delle due sfide agli orobici s’intreccia con il mercato bianconero, che sta “lievitando” nelle cosiddette operazioni di contorno. Marotta è alla caccia di elementi che puntellino una rosa che continua a perdere petali.

Consigli…per gli acquisti

In primis il vice Szczesny. Marotta è sulle tracce di Consigli del Sassuolo. Un secondo affidabile e che non dia troppa concorrenza al portiere polacco. Una scelta che indirizza chiaramente anche il futuro della società bianconera e quello di Gigi Buffon. Se la Juventus si sta muovendo per cercare una riserva a Szczesny, significa che Buffon andrà via. Non è una novità, ma in fondo qualcuno, fra i tifosi, sperava ancora in qualcosa di diverso. Consigli è considerato il profilo ideale per fare il dodicesimo: è un ragazzo affidabile, arriverebbe a Torino senza pretese e consapevole del proprio ruolo. E anche il trasferimento non costituirebbe un problema neanche economico: i rapporti fra le due società sono ottimi. E nessuno negherebbe a Consigli questa possibilità.

C’è anche Cristante, concorrenza permettendo

La Juve guarda con interesse anche in casa nerazzurra. C’è Cristante, che piace e non poco alla Signora. Il fascino della Juve non lascia per niente indifferente il calciatore, che seguirebbe, in tutto e per tutto, le ombre di Caldara e Spinazzola, destinati a un futuro a Torino. Il centrocampista ha le qualità giuste per interpretare l’unico ruolo in cui la Juventus non ha uno specialista, né, in caso di avanzamento di Miralem Pjanic, una vera alternativa. I numeri e la crescita di Cristante sono evidenti, al punto da spingere la Juventus a un investimento importante. Pur di averlo e di anticipare la folta concorrenza (che comprende la Roma e anche qualche squadra dall’estero), Marotta è disposto a staccare un assegno da 30 milioni di euro. Quanto basta per convincere l’Atalanta, forte anche della volontà del giocatore, a cederlo. Nel percorso di rinnovamento, Cristante andrebbe a occupare la casella di Sturaro, ormai dato per partente. Un ruolo non da protagonista, ma con ottime probabilità di esserlo. Ci può stare? Cristante, in questo senso, potrebbe avere pochi dubbi…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy