Juric: “Creato tanto in attacco, ma dobbiamo migliorare”

Il Verona continua a collezionare pareggi figli degli episodi. Dalle prodezze dei portieri agli errori dei difensori avversari, il prodotto non cambia.

di Redazione Il Posticipo

Ennesima prestazione orgogliosa dell’Hellas, che però proprio non riesce a vincere. Curiosamente il Il Verona continua a collezionare pareggi figli degli episodi. Dalle prodezze dei portieri agli errori dei difensori avversari, il prodotto non cambia.

TENSIONE – Il minimo comune denominatore che lega le gare degli scaligeri è legato all’intensità. Tutte le partite sono giocate ad altissimo ritmo. E anche oggi il pressing, per certi versi ha funzionato. Faraoni è andato a cercarsi il pallone del pareggio confidando nel possibile errore di Pisacane che è arrivato. Juric ha commentato così il match su Sky Sport. “Volevamo essere aggressivi anche nel primo tempo dopo aver preso il gol. Abbiamo regalato situazioni che di solito non concediamo. Non vi è alcun segreto. Cerchiamo di allenarci sempre con grande intensità per andare sempre più forte“.

ATTACCO – Risultato comunque giusto, specialmente per quanto si è visto nel secondo tempo. Per certi versi una inversione di tendenza. Anche se resta qualcosina da trovare in attacco. “Abbiamo creato diverse occasioni, ma devo migliorare i miei giocatori. Anche a Crotone successe qualcosa del genere, ne parlai con il direttore sportivo e mi disse di lavorarci su. E ci sono riuscito. Al Verona ci sono ragazzi, lì davanti, che hanno ampi margini di miglioramento. C’è da lavorare molto ma sono fiducioso“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy