Juric: “Abbiamo preso ragazzi che non voleva nessuno e ce la giochiamo con tutti. Il risultato ci penalizza”

Juric: “Abbiamo preso ragazzi che non voleva nessuno e ce la giochiamo con tutti. Il risultato ci penalizza”

Il Verona si conferma difficile da affrontare pur arrendendosi al Napoli

di Redazione Il Posticipo

L’Hellas Verona si arrende con grande orgoglio al Napoli. La squadra di Juric ha giocato alla pari con gli azzurri e confermato di essere una squadra scomodissima da affrontare. Il tecnico ha analizzato la sfida in conferenza ripresa dai microfoni di Sky Sport.

ORGOGLIO – I padroni di casa, prima di arrendersi, avevano anche pareggiato. Una prova comunque convincente: “So che le linee di equilibrio sono sottili, sono molto dispiaciuto per i ragazzi perché  questa squadra se la gioca con tutti. Meritavamo di più siamo stati troppo leggeri sui calci piazzati. Abbiamo giocato concettualmente bene, mettendo il nostro avversario  in difficoltà ma il risultato ci penalizza tanto”.

PROSPETTIVE – Una sconfitta che non cambia le prospettive della squadra. Prima raggiungere la salvezza, poi eventualmente la rincorsa all’Europa. “Noi abbiamo preso un gruppo di ragazzi che non voleva nessuno. Adesso molti nomi circolano sul mercato. Sono cresciuti tutti tantissimo e diventati ottimi giocatori. Per il futuro vedremo, ho perso già due calciatori, poi il resto delle scelte dipende dalla società. Io voglio continuare a pensare alle partite, non c’è bisogno in questo momento di fissarsi obiettivi, non serve a molto”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy