Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Juanfran attacca Neymar: “In campo è insopportabile, è un provocatore”

PARIS, FRANCE - APRIL 13: Neymar of Paris Saint-Germain gestures during the UEFA Champions League Quarter Final Second Leg match between Paris Saint-Germain and FC Bayern Munich at Parc des Princes on April 13, 2021 in Paris, France. Sporting stadiums around France remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Matthias Hangst/Getty Images)

Pochi nel mondo del calcio riescono a polarizzare le opinioni come Neymar, o lo si ama o lo si odia. A quest'ultima schiera si aggiunge l'ex difensore dell'Atletico Madrid Juanfran, che ha avuto parecchie occasioni di incrociare i tacchetti con lui.

Redazione Il Posticipo

Pochi nel mondo del calcio riescono a polarizzare le opinioni come Neymar. Il brasiliano è uno di quelli che o si ama o si odia. Merito, o forse colpa, di una classe che non conosce limiti ma anche di comportamenti che spesso e volentieri fanno infuriare sia chi lo vede giocare sia chi scende in campo con lui. Del resto, nel corso degli anni non sono mai mancati i commenti dei colleghi. E per molti che lo hanno osannato, ce ne sono altrettanti che non hanno avuto parole esattamente dolcissime nei suoi confronti. A quest'ultima schiera si aggiunge l'ex difensore dell'Atletico Madrid Juanfran. Uno che ha avuto parecchie occasioni di incrociare i tacchetti con O Ney e che...non è che lo sopporti molto.

NEYMAR - Il terzino, attualmente svincolato dopo aver tentato un'avventura in Brasile con la maglia del San Paolo, ha parlato a El Larguero. E considerando che a breve ci sarà il big match tra la sua ex squadra e il Barcellona, c'è modo di ricordare qualche vecchio scontro. Magari proprio dei tempi in cui in blaugrana c'era il verdeoro. "Il calciatore che mi ha fatto arrabbiare di più in campo è Neymar. Fuori dal campo mi dicono che sia un bravissimo ragazzo, ma all'interno del terreno di gioco è insopportabile. È uno di quelli che ti provoca tutto il tempo, con o senza il pallone tra i piedi. Però è anche vero che neanche io sono esattamente un santo...".

 (Photo by Manu Fernandez/Pool via Getty Images)

DANI ALVES E GRIEZMANN - Meglio il rapporto con un altro brasiliano, con cui si è ritrovato a giocare assieme al San Paolo. "Con Dani Alves ho combattuto molto e poi ci siamo voluti bene come fratelli. Ha due anni più di me ma è ancora a un livello altissimo". E poi c'è il doppio ex più discusso della partita tra Atletico e Barcellona, quell'Antoine Griezmann che Juanfran ha visto arrivare giovanissimo a Madrid e che ora invece sta cercando di consacrarsi definitivamente al Camp Nou. "Noi a Griezmann volevamo bene, speravamo che sarebbe diventato una nostra bandiera. Ma non è andata esattamente così. E adesso spero che le cose vadano meglio a Luis Suarez che a lui!". Ironia della sorte...