Jovic, un flop…galactico: 65 milioni, zero gol con il Real e ora anche la Serbia lo scarica

Jovic, un flop…galactico: 65 milioni, zero gol con il Real e ora anche la Serbia lo scarica

L’attaccante ex Eintracht Francoforte rischia seriamente di essere un flop. E un flop anche molto costoso, visto che è stato pagato 65 milioni di euro. In cambio il Real ha ricevuto…zero gol e pochi minuti. Abbastanza per far decidere al CT della Serbia di non convocarlo

di Redazione Il Posticipo

Più di un mese fa, Luka Jovic si era abbastanza arrabbiato per le voci sul suo futuro. A metà agosto, si cominciava già a parlare di un suo possibile prestito, visto che dalla Spagna facevano sapere che non è che Zidane lo apprezzasse granchè. Del resto, il serbo poteva aspettarselo. Il suo è stato un acquisto voluto esclusivamente da Florentino Perez. Che però non è riuscito ad imporre il suo pupillo, che ora rischia seriamente di essere un flop. Un flop anche molto costoso, visto che è stato pagato 65 milioni di euro all’Eintracht Francoforte. E in cambio il Real ha ricevuto…zero gol.

POCHI MINUTI – Un rendimento deludente, anche se a guardare il minutaggio non è che ci si potesse aspettare molto di più da lui. Di 900 minuti disputati dai Blancos, Jovic ne ha passati in campo appena 210, 156 dei quali nelle uniche due partite da titolare. Per il resto panchine e scampoli di partita, come quello da due minuti nel derby contro l’Atletico. Ma anche quando è stato impiegato, il serbo non ha mostrato nessuna delle qualità che avevano convinto il Real Madrid a puntare su di lui. E nelle rotazioni di Zidane ormai rischia di vedersi superare anche da Vinicius e Rodrygo. Una bella gatta da pelare, per lui…e per la Serbia.

NIENTE SERBIA – Già, perchè a forza di non giocare anche la nazionale diventa una chimera. E come riporta Marca, il CT Ljubisa Tumbakovic lo ha fatto fuori dalla squadra che affronterà la Lituania in una partita fondamentale per le ambizioni serbe di prendere parte al prossimo europeo. Troppi pochi minuti in campo e una forma fisica tutta da valutare per potersi permettere di rischiare. I baltici saranno anche ultimi nel girone, ma non vincere il match significherebbe abbandonare quasi del tutto le speranze di qualificarsi per la prossima competizione continentale. E quindi, dopo aver visto il Real giocare spesso senza di lui, a Jovic non resterà che guardare dal divano anche la Serbia. Non proprio quello che ci si aspettava dal nuovo galactico…

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy