calcio

Jovic, assist da Mitrovic: “Solo una crisi passeggera, i gol arriveranno”

L'attaccante serbo è finito nella centrifuga mediatica. Uscitone, inizia anche a ricevere  il sostegno dei suoi colleghi, come nel caso di Aleksandar Mitrovic.

Redazione Il Posticipo

Dopo diverse settimane convulse, Luka Jovic ha allentato la pressione generatasi su di lui. L'attaccante serbo, dopo il viaggio a Belgrado nel mezzo della quarantena del Real Madrid è finito nella centrifuga mediatica. Uscitone, inizia anche a ricevere  il sostegno dei suoi colleghi, come Aleksandar Mitrovic. L'attaccante del Fulham, attraverso AS, ha parlato del suo compagno di nazionale. Scommettendo sul suo ritorno ad alti livelli.

CRISI - Mitrovic è convinto che Jovic attraversi un periodo di crisi passeggera. "Quando sei un attaccante, la cosa più importante è giocare. Non penso che abbia avuto tutte queste opportunità. Ho vissuto una situazione simile a Newcastle. Giochi solo  cinque minuti, dieci, quindici, venti minuti e durante quel periodo cerchi letteralmente di fare tutto il possibile per mostrare a tutti che vali qualcosa di importante. E capita di bruciarsi".

FIDUCIA - Tutto ciò che serve, dunque, è la fiducia. Mitrovic è convinto che Jovic, giocando con la giusta continuità possa facilmente tornare ai livelli di Francoforte, quando ha conquistato il Real: "Ha solo bisogno di minuti, sono convinto che se giocherà qualche partita consecutiva i gol arriveranno. Ora si trova deve continuare a lavorare e credere in sè stesso, tutto il resto arriverà".

KETCHUP - Mitrovic rispolvera infine un grande classico. "I gol sono come il ketchup, quando si agita la bottiglia non escono, poi però ne arrivano più di  quanto te ne aspetti. La cosa più importante è continuare ad allenarsi, insistere e non arrendersi. Gli ho detto già diverse  volte che ha davvero tutto per essere un grande attaccante. Giocare al Real Madrid comporta anche molta pressione, ma Luka  è giovane, ha molte stagioni e tanto calcio davanti a sé".