Jos Verstappen: “Vettel e Hamilton, con Max dietro, si innervosiscono…”

Il padre del pilota olandese ritiene che Max possa essere molto più vicino alle Mercedes e alle Ferrari nella prossimo Mondiale.

di Redazione Il Posticipo

Fra i pochi sport certi di ripartire, c’è la Formula 1. Campionato mondiale  ridotto, a scarsissimo margine di errore. Servirà però osare un po’ di più.Insomma, il terreno di caccia quasi ideale per Max Verstappen. Suo padre Jos, in una intervista rilasciata al De Telegraaf, ritiene che il suo “bambino” possa mettere pressione a Ferrari e Mercedes.

SOLLEVATO – La situazione non è florida per il circus. Si corre anche per salvare il salvabile. Jos ne prende atto. “Mi rincuora che Max abbia già un contratto  con la Red Bull per i prossimi tre anni. Negoziare un nuovo accordo in un contesto del genere oltre che difficoltoso, diviene anche una forte forma di distrazione.  Ritengo che Max sia molto ben pagato dalla Red Bull e che l’accordo di Ricciardo con la Renault abbia comunque un valore inferiore. Siamo molto contenti di questa scuderia anche per il potenziale che ha dimostrato di avere. Penso davvero che quest’anno la monoposto possa  essere più vicina alla Mercedes rispetto al 2019”.

NERVOSI – La mela non cade lontano dall’albero. Max ha spesso rilasciato dichiarazioni al vetriolo. E il papà non è da meno. “Non vedo l’ora di vedere Jos  combattere con i mostri sacri della Formula 1, anche se a volte mi agito un po’. Lui guida sempre al limite. Capisco che questo è ciò che la gente vuole vedere, ma credo anche che Sebastian Vettel e Lewis Hamilton si innervosiscano un po’ quando Max è dietro di loro”. Anche perché  la storia insegna che Verstappen non è il tipo di pilota che si accontenta di farsi vedere negli specchietti da chi lo precede senza attaccarlo…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy