Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Jorginho: “Prima era un sogno, adesso è un film. Mi tornano in mente tante scene… orgoglioso di essere qui”

Jorginho: “Prima era un sogno, adesso è un film. Mi tornano in mente tante scene… orgoglioso di essere qui”

A un passo dal sogno. Il centrocampista del Chelsea è rinato sotto la cura Tuchel ed è uno degli indiscussi protagonisti del Chelsea

Redazione Il Posticipo

Jorginho a un passo dal sogno. Il centrocampista del Chelsea è rinato sotto la cura Tuchel ed è uno degli indiscussi protagonisti del Chelsea. Il calciatore ha espresso sensazioni ed emozioni in vista della sfida che vale l'Europa e poi dell'Europeo, spaziando fra le varie tonalità di azzurro. Dal blues del Chelsea a quello della Nazionale. Le sue parole sono riprese da Sky Sport. 

SOGNO -  Dopo aver vinto la semifinale eliminando il Real  il calciatore italo brasiliano ha parlato di sogno. Adesso gli restano solo pochi passi dal realizzarlo. "Incredibile essere qui. Più si avvicina la partita più salgono la tensione e la motivazione. Voglio arrivare a questa partita con la massima concentrazione. Mi è capitato molto spesso di pensare a come sono arrivato a questi livelli. Sembra quasi un film, con tante scene che tornano in testa Ricordo ancora quando volevo mollare il calcio e la mia famiglia mi ha  spronato a continuare. Sono orgoglioso dei miei genitori".

FINALE - Difficile pronosticare un Chelsea in finale di Champions a inizio stagione. Ancor più complicato  immaginare una squadra che si possa giocare il titolo di Campione d'Europa senza Jorginho in mezzo al campo. Tuchel lo ritiene una pedina fondamentale per il suo gioco. Sia in chiave di possesso che di organizzazione. Jorgiho ne è consapevole, ma non gli pesa. "Non è stata una stagione semplice, ma se siamo arrivati fino a questo punto è perché ce lo meritiamo. Questo è un gruppo di ragazzi molto affiatati, che ha lavorato duramente e ha sempre creduto  nelle potenzialità di questo gruppo". Un derby inglese, due anni dopo, con interpreti diversi. " Giocare contro il City per certi versi potrebbe essere un vantaggio. Ovviamente siamo consapevoli di cosa ci aspetta. Affrontiamo la squadra più forte al mondo ma è altrettanto vero che, avendoli affrontati diverse volte, li conosciamo bene. Ci aspetta una partita difficile, dovremo correre tantissimo. L'unica certezza è che sarà una gran bella partita, da vedere, sarà uno spot perfetto per il calcio".