Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Jorginho: “Contro il City troppo passivi. Juve avversario complicato. Kanté? Le scelte sono personali”

Jorginho: “Contro il City troppo passivi. Juve avversario complicato. Kanté? Le scelte sono personali”

Jorginho torna in Italia da avversario. Non una sfida qualunque.

Redazione Il Posticipo

Jorginho torna in Italia da Campione d'Europa per club. Il centrocampista, fra i potenziali candidati alla vittoria del prossimo Pallone d'Oro è pronto per sfidare quella Juventus che qualche  anno fa sarebbe potuta essere la sua squadra. Le sue parole sono riprese da football italia.

RIVALSA - In casa Chelsea c'è voglia di rivalsa dopo la sconfitta contro il City che però non ha ridimensionato ambizioni e autostima dei blues. "Siamo stati un po' troppo passivi, nell'uscire e cercare spazio per giocare il pallone fra le linee, ma è anche merito loro, che ci hanno pressato parecchio e impedito di trovare le scelte migliori per uscire palla al piede, Dobbiamo saper accettare il risultato. Ci servirà da lezione per la prossima volta. Adesso ci aspetta la Juventus, c'è poco tempo per riposarsi, si gioca parecchio. A volte è un po' dura dover giocare tutte queste partite in un arco di tempo così ridotto".

 MADRID, SPAIN - APRIL 27 Marcelo of Real Madrid shoots and misses whilst under pressure from Jorginho of Chelsea during the UEFA Champions League Semi Final First Leg match between Real Madrid and Chelsea FC at Estadio Alfredo Di Stefano on April 27, 2021 in Madrid, Spain. Sporting stadiums around Spain remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Denis Doyle/Getty Images)

JUVENTUS - Per cancellare la sconfitta in Premier, ecco la Champions. Il Chelsea affronta una Juventus senza Cristiano Ronaldo e che ha stentato in campionato sembra alla portata dei campioni d'Europa. "Al netto degli ultimi risultati, la Juve è una squadra forte, organizzata, abituata a restare ad altissimo livello da anni. Una chiave  potrebbe essere quella di pressare alto, con velocità ed energia in modo da rompere le linee di passaggio. Ci aspetta una partita parecchio complicata, che tenteremo comunque di vincere". Una sfida resa ancora più difficile dall'assenza di Kante. Il Chelsea dovrà fare a meno del francese: "Abbiamo saputo della sua assenza solo questa mattina. Sono concentrato solo sulla gara, posso solo dire che vaccinarsi è un qualcosa che fa parte della sfera personale quindi non mi sento di commentare quanto accaduto".