Jordi Cruijff: “Ho pianto davanti alla tv dopo l’8-2. Spero che convinceranno Messi non andare via”

Il tecnico dello Shenzhen FC ha parlato del Barcellona e delle emozioni legate alla sconfitta con il Bayern.

di Redazione Il Posticipo

Jordi Cruijff , figlio del mitico Johan Cruyff, nuovo allenatore dello Shenzhen FC , si è soffermatro a parlare del Barcellona attraverso i microfoni di ” El Larguero ” de La Ser. Le sue parole sono riprese dal Mundo Deportivo.

LACRIME – Jordi Cruyff , che vivrà la sua seconda esperienza nella Super League cinese, non ha nascosto le sue emozioni.  Dopo la dolorosa sconfitta contro il Bayern Monaco nei quarti di Champions League non è riuscito a trattenere le lacrime.  “Il 2-8 mi ha segnato profondamente. Confesso che dopo la fine della partita sono rimasto un altra mezzora a osservare la Tv. Non riuscivo a capacitarmi né a credere a quello che avevo appena visto. Al termine della sfida mi sono piaciute el parole di Piqué. Credo siano dettate direttamente dal suo cuore, mi sono piaciute”:

MESSI – Inevitabile parlare di Messi. L’allenatore olandese è stato molto sincero. “Ho paura che Messi se ne vada quest’estate, Prego che questo non accada. Spero che riesca a ripensarci e che possano convincerlo che non debba aspettare tre anni per ottenere risultati”. E ha poi ribadito le sue distanze da uno dei candidati.  “Non mi sono impegnato con Víctor Font e Xavi ad andare con loro nella loro candidatura alla presidenza del Barcellona, nè ho parlato con Bartomeu”.

KOEMAN – Spazio anche per un giudizio sulla nuova guida tecnica. Jordi è entusiasta della scelta di Koeman. “Conosce il club, è una leggenda, viene dal fatto che va molto bene con l’Olanda. Era la sua occasione: o andava al Barcellona adesso, o non lo avrebbe mai più fatto. Mi sono congratulato via twitter con lui e gli ho augurato buona fortuna”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy