calcio

Calciomercato e scommesse: Jordi Alba…in Premier League

Con il mondiale nel vivo, i grandi nomi nel calciomercato si sono fermati. Jordi Alba riapre le danze, e le probabilità che lasci il Barcellona per la Premier League non lasciano tranquilli i tifosi blaugrana.

Mattia Deidda

Mondiale nel vivo, sui giornali c'è sempre meno spazio per il calciomercato. Difficile che i grandi nomi del panorama calcistico europeo si spostino prima del termine della competizione. In una situazione di stallo generale, in grado di annullare anche le voci di un incredibile trasferimento di Cristiano Ronaldo, entrano in scena ipotesi e...scommesse. Secondo il "Dailystar" Jordi Alba è il nome del momento. Il terzino spagnolo, uno dei migliori nel suo ruolo, è corteggiato dalla Premier League. Ma che probabilità ha di oltrepassare la Manica?

BLAUGRANA - Intervistato da poco tempo, Jordi Alba non ha lasciato dubbi sul suo futuro: "Fosse per me, resterei al Barcellona per sempre". Facile dirlo, considerando come si tratti di uno dei club più vincenti dell'ultimo periodo. Il calciatore, però, conosce bene le regole del mercato, e sa che, per rimanere in un club come quello catalano, bisogna tenere conto soprattutto della volontà del club. Attualmente è difficile che il Barcellona voglia liberarsene, anche di fronte delle grandi offerte da parte della Premier League, dove, più di tutte, Manchester United e Tottenham sono interessate alle prestazioni del giocatore. Nel calciomercato, però, mai dire mai, come spiega Ian Marmoin, Trading Director di BetStar.

SCOMMESSE - "Alba è parte integrante dei successi del Barcellona negli ultimi anni, ma le possibilità indicano che questa estate possa trovare la sua strada verso la Premier League". Ian Marmoin non si limita solo ad annunciare l'interesse dello United, ma va oltre. Indicando il Manchester come la favorita (4/1), parla anche del Tottenham, di poco sfavorito rispetto i Red Devils (5/1). Anche la Juventus potrebbe entrare nelle trattative, ma solamente nel caso in cui Alex Sandro (sempre corteggiato dal Manchester United) lasci Torino quest'estate. Lontano, invece, il Manchester City, che nell'ultima campagna acquisti ha speso la maggior parte dei soldi proprio nei terzini.